Mef

Mef a lavoro sulle novità Rottamazione cartelle esattoriali 2021, Ristori 5

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Mef, giornate intense per il nuovo Ministro dell’Economia Daniele Franco, il Governo Mario Draghi, intende avviare la nuova pace fiscale. Si tratta del primo decreto economico di questo governo, il Ristori 5, varato entro la fine del mese. Nello specifico si tratta del saldo e stralcio di quelle cartelle esattoriali emesse dal 2015 e con un valore entro i 5 mila euro. Le novità sulla rottamazione sarà attuata su tutte quelle cartelle che superano quest’ultima cifra: sarà possibile pagare il valore delle stesse in un biennio, senza calcolare interessi e sanzioni. Si tratta di ben cinque rate di rottamazione e due del saldo e stralcio, che sono state bloccate lo scorso anno e andrebbero pagate per non decadere dall’agevolazione.

Tra le ipotesi, seguendo comunque la linea del primo, si vocifera un addio al “DL Ristori” con uno denominato “DL Sostegno”.

Mef DL Sostegno: il calcolo dei nuovi indennizzi

Nell’era del Recovery Fund, si parte con il dare attenzioni alle cartelle esattoriali e ai ristori.

Fino ad ora sono state bloccate 54 milioni di cartelle esattoriali e avvisi fiscali. Tra le novità, ne emerge subito una: per allungare i termini di prescrizione delle pretese erariali, la notifica sarà dilazionata in ben due anni.

Il Decreto è ancora in fase di preparazione, ma stando alle prime indiscrezioni:

  • proroga di 2 mesi, fino al 30 aprile, delle scadenze rottamazione ter e saldo stralcio;
  • su base annuale, sarà considerato il calo di fatturato del 33%;
  • per quelle notificate entro il 2019, la rottamazione cartelle esattoriali quater 2021;
  • nuovo saldo e stralcio 2021 per i “morosi colpevoli”;
  • saranno impiegati i 32 miliardi per l’erogazione dei ristori alle categorie colpite dalle norme anti-Covid;
  • saranno rinnovate l’indennità Covid da 1000 euro, erogate dall’INPS, per le categorie di lavoratori definiti precari;
  • cassa integrazione e blocco dei licenziamenti;
  • bonus allargati per le partite IVA e gli autonomi.
Per favore supportaci e metti mi piace!!

Autore dell'articolo: Elena Sofia

Avatar