Come sospendere il mutuo prima casa dopo Covid19

Come sospendere il mutuo prima casa dopo Covid19

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Come sospendere il mutuo prima casa, causa Covid19, a seguito del “Decreto Marzo” “Cura Italia” “Salva Economia”


Dopo l’entrata in vigore del Decreto emanato ieri 16 marzo 2020, (chiamato “Decreto Marzo“, “Cura Italia” ed anche “Salva Economia“) in molti si chiedono come sospendere le rate del mutuo prima casa durante l’emergenza Covid19; dunque vediamo quali sono i soggetti beneficiari, le caratteristiche del provvedimento e quale modulo usare.


[adrotate banner=”37″]

Rispondiamo alle domande che in molti stanno ponendo su come sospendere il mutuo prima casa dopo l’emergenza sanitaria da pandemia nuovo coronavirus Covid19.

A chi presentare la domanda?

La domanda deve essere presentata alla banca presso la quale è in corso di ammortamento il mutuo.

 

Chi sono i beneficiari della sospensione?

Le cause per chiedere la sospensione del mutuo sono:

  • cessazione del lavoro, anche parasubordinato, rapporti di rappresentanza o agenzia;
  • cassa integrazione superiore ai 30 giorni;
  • morte, riconoscimento di grave handicap o di invalidità oltre l’80%;
  • riduzione del fatturato di oltre il 33% in un trimestre successivo al 21/02/2020, rispetto all’ultimo trimestre 2019.

 

Devo allegare altri documenti alla domanda di sospensione del mutuo prima?

È necessario portare con se il documento di identità ma non più l’indicatore di situazione economica equivalente (ISEE). Inoltre bisogna presentare:

  • lo stato di disoccupazione;
  • la lettera di licenziamento ovvero documentazione attestante le dimissioni da lavoro per giusta causa;
  • per il rapporto a tempo determinato, copia del contratto nonché eventuali comunicazioni interruttive;
  • in caso di cessazione del rapporto di lavoro di cui all’art. 409 numero 3 del c.p.c., copia del contratto nonché eventuali comunicazioni interruttive del rapporto;
  • nei casi di dimissioni per giusta causa, la sentenza giudiziale o atto transattivo bilaterale, lettera di dimissioni per giusta causa con il riconoscimento espresso da parte del datore di lavoro della giusta causa;
  • per insorgenza di condizioni di non autosufficienza o handicap grave, il certificato rilasciato dall’apposita commissione istituita presso l’ASL.

 

L’accesso al Fondo Gasparrini è oneroso? Quali sono i vantaggi?

Innanzitutto è bene comprendere come agisce il “Fondo Gasparrini”, cioè il fondo di solidarietà per i mutui prima casa; dunque, il fondo interviene, senza addebiti per il richiedente, nei periodi di difficoltà pagando il 50% degli interessi dovuti. L’agevolazione è rivolta ai mutui per la prima casa, per un valore dell’abitazione fino a 250 mila euro, per una durata di nove mesi (fino al dicembre 2020). Alla ripresa degli addebiti, il cliente pagherà la metà degli interessi accumulatisi fino a quel momento, che verranno spalmati sul mutuo residuo; infatti il Fondo Gasparrini rimborsa alle banche il 50% degli interessi maturati sul debito residuo, durante il periodo di sospensione; quindi l’altra metà resta a carico del cliente.

 

La sospensione è immediata?

Oltre a come sospendere il mutuo prima casa dopo Covid19 esaminiamo le tempistiche. Le banche non sono in grado di dare subito una risposta; infatti le domande raccolte vengono inviate alla Consap, che da l’ok o il diniego. La Consap risponde entro 30 giorni dalla richiesta della banca, ma la rata verrà sospesa alla data di presentazione della domanda.

 

Modulo domanda di accesso fondo

 

DI SANTE Paolo

Speciale Coronavirus Covid-19:

Decreto 16 marzo 2020 salva economia Consiglio Ministri 37

Protocollo misure di contrasto Covid-19 ambienti lavoro

Proroga scadenze fiscali 16 marzo 2020 di Gualtieri

Elenco negozi aperti dopo Dpcm 11 marzo 2020

Consiglio dei Ministri 36: Governo si indebita per sanità

Restiamo a casa di Giuliano Sangiorgi: hot topics

Nuovo test rapido Coronavirus entro fine Marzo

Modulo autocertificazione per viaggiare dpcm 09 marzo 2020

Autodichiarazione spostamenti in Italia con coronavirus DPCM 08 marzo 2020

DPCM 08 marzo 2020 Misure urgenti anti Covid-19

Implicazioni crisi da epidemia sulla politica economica

Risposta UE all’Italia per spese Covid19 bilancio 2020

Effetti Covid19 produzione industriale 1 bimestre 2020

California dichiara lo stato di emergenza per Covid-19

Decreto legge 9 2 marzo 2020: misure 730 anti covid

Vinitaly 2020 rinviato a giugno: 54° edizione vs covid19

Vinitaly 2020 Verona 19 aprile – 22 aprile 54° edizione

Stop ai pagamenti di bollette luce, gas, acqua

News Coronavirus Italia 29 02 2020: accordo coi social

Forze Armate e Coronavirus: misure precauzionali

Consigli DOG per contrastare Coronavirus covid-19

Situazione Coronavirus (covid-19) 28 febbraio 2020

Ministro Roberto Gualtieri sul Coronavirus e le imprese

Gualtieri sospende i versamenti al 31 marzo 2020

↪️ Altre  notizie di economia nella pagina dedicata del sito.

Torna alla Home Page

 

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".