Consiglio dei Ministri 36

Consiglio dei Ministri 36: Governo si indebita per sanità

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com
 

Consiglio dei Ministri 36: il Governo aumenta il debito pubblico per sostenere il sistema sanitario nazionale


Nel corso del Consiglio dei Ministri numero 36 il Governo espone l’intenzione di voler incrementare, ancora di più, il sostegno a SSN, cittadini ed anche imprese; inoltre aumentano le risorse verso la protezione civile e la sicurezza.


[adrotate banner=”37″]

Naturalmente, con l’epidemia ancora in fase di espansione, si precostituiscono le condizioni per disporre di risorse aggiuntive; infatti il Governo vuole assicurare ulteriori iniziative che eventualmente si rendessero necessarie per intervenire a sostegno delle urgenze. Dunque la necessità di nuovi fondi non deriva dalla normale gestione, ma dalla necessità di fare fronte al nuovo coronavirus Covid19, come da lettera del Ministro Gualtieri all’UE:

“Over the past two days, the Government has decided to counter the Coronavirus outbreak with significantly more restrictive measures. On Sunday, we legislated a selective lockdown for the most affected regions. On Monday, we decided to broaden this approach to the whole nation. People’s movements are limited to proven needs to commute to work and to emergency and health reasons. Additional preventive measures were adopted and all sporting and entertainment events were suspended. The Government also urged citizens to stay home as much as possible”.

Consiglio dei Ministri 36: Governo si indebita di altri 20 miliardi di euro

Sentita la Commissione europea, l’Italia richiede un ulteriore ricorso all’indebitamento rispetto a quanto relazionato al Parlamento; dunque la dotazione richiesta, da utilizzare nel corso del 2020, è incrementata di 13,75 miliardi di euro, che trasformata in percentuale di PIL pari a circa 0,8%. Includendo anche la precedente richiesta di autorizzazione, l’obiettivo programmatico di indebitamento netto potrà arrivare fino a 20 miliardi di euro; quindi si raggiungerebbe circa 1,1 punti percentuali di prodotto interno lordo (PIL).

Considerato l’importo complessivo, il saldo netto da finanziare del bilancio dello Stato potrà aumentare:

  • fino a 104,5 miliardi di euro nel 2020 in termini di competenza;
  • nonché fino a 154 miliardi di euro in termini di cassa.

 

DI SANTE Paolo

Speciale Coronavirus Covid-19:

Nuovo test rapido Coronavirus entro fine Marzo

Modulo autocertificazione per viaggiare dpcm 09 marzo 2020

Autodichiarazione spostamenti in Italia con coronavirus DPCM 08 marzo 2020

DPCM 08 marzo 2020 Misure urgenti anti Covid-19

Implicazioni crisi da epidemia sulla politica economica

Risposta UE all’Italia per spese Covid19 bilancio 2020

Effetti Covid19 produzione industriale 1 bimestre 2020

California dichiara lo stato di emergenza per Covid-19

Decreto legge 9 2 marzo 2020: misure 730 anti covid

Vinitaly 2020 rinviato a giugno: 54° edizione vs covid19

Vinitaly 2020 Verona 19 aprile – 22 aprile 54° edizione

Stop ai pagamenti di bollette luce, gas, acqua

News Coronavirus Italia 29 02 2020: accordo coi social

Forze Armate e Coronavirus: misure precauzionali

Consigli DOG per contrastare Coronavirus covid-19

Situazione Coronavirus (covid-19) 28 febbraio 2020

Ministro Roberto Gualtieri sul Coronavirus e le imprese

Gualtieri sospende i versamenti al 31 marzo 2020

↪️ Altre  notizie di economia nella pagina dedicata del sito.

Torna alla Home Page

Per favore supportaci e metti mi piace!!

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Avatar
Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".