Mutui cresce il tasso fisso per la prima casa, fino a +17.000 euro

Mutui: cresce il tasso fisso per la prima casa, fino a +17.000 euro

 

ROMA – Mutui: cresce il tasso fisso per la prima casa, fino a +17.000 euro. Una crescita che continua assolutamente a ritmo sostenuto. E’ quanto ha voluto denunciare il Codacons, che ha svolto un’indagine per verificare come l’escalation dei tassi si ripercuota sulle tasche di chi oggi accende un finanziamento per acquistare un immobile.

E così il costo complessivo di un mutuo, ad esempio di 100mila euro per l’acquisto di una casa a Roma (35enne con contratto a tempo indeterminato), se acceso oggi può arrivare ad aumentare, come detto, fino a 17.000 euro con una crescita della rata di 50 euro mensili.

Mutui cresce il tasso fisso per la prima casa, fino a +17.000 euro

Rispetto all’inizio di questo anno l’Eurirs (o Irs, l’indice di riferimento per i mutui a tasso fisso) è passato dallo 0,53% del 3 gennaio all’1,75% del 31 maggio (Irs a 30 anni), dallo 0,57% all’1,86% l’Irs a 25 anni, e dallo 0,60% all’1,97% l’Irs a 20 anni, analizza il Codacons.

Un incremento che si riflette su chi oggi accende un mutuo per l’acquisto della prima casa. Proprio così. Dunque continua a ritmo sostenuto la crescita del tasso fisso per i mutui sulla prima casa, arrivando fino a +17.000 euro.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24