Nubifragi in Italia

Nubifragi in Italia, il 2020 del maltempo

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com
 

Nubifragi in Italia, il 2020 del maltempo. Piogge, temporali violenti e vere e proprie bombe d’acqua che creano problemi e pericoli in tutto il paese

I nubifragi in Italia dunque, un’emergenza che in questo 2020 si fa sentire in maniera marcata: 71 precipitazioni violente e bombe d’acqua; un aumento cioè del 31% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

E’ questo il dato emerso da un’elaborazione di Coldiretti su dati dell’European Severe Weather Database (Eswd) stando ai violenti temporali che nelle ultime ore hanno devastato Milano e la Lombardia.

Nubifragi che creano danni alle coltivazioni e ai raccolti come nel varesotto con grandinate e alberi caduti che si sono riversati su piante orticole e cerealicole

Coldiretti in tal senso dichiara:

Siamo di fronte alle evidenti conseguenze dei cambiamenti climatici anche in Italia dove l’eccezionalità degli eventi atmosferici è ormai la norma.

La tendenza alla tropicalizzazione si manifesta con una più elevata frequenza di manifestazioni violente, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo.

Ciò ovviamente compromettono anche le coltivazioni nei campi con costi per oltre 14 miliardi di euro in un decennio.

Un fenomeno aggravato dal consumo di suolo con l’abbandono delle campagne e la cementificazione che negli ultimi 25 anni ha fatto sparire il 28% delle campagne.

In questo senso inoltre, un’analisi dettagliata sul tema, ha portato a generare numeri precisi a livello di perdite:

  • 250 milioni di chili di seminativi,
  • 71 milioni di chili di foraggere,
  • 26,6 milioni di chili dai frutteti,
  • 20 milioni di chili dai vigneti,
  • 9 milioni di chili dagli uliveti.

Il presidente della Coldiretti Ettore Prandini ha altresì sottolineato:

Se non poniamo un argine al consumo di suolo perdiamo un’opportunità in termini di sviluppo economico e occupazionale per l’intero paese.

Occorre accelerare sull’approvazione della legge sul consumo di suolo, ormai da anni ferma in Parlamento, che potrebbe dotare l’Italia di uno strumento all’avanguardia per la protezione del suo territorio.

Per favore supportaci e metti mi piace!!

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Avatar
Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.