Nuoto Magnini

Nuoto Magnini sconfigge le accuse

 

Il nuotatore di Pesaro vince il ricorso sulle accuse di doping ritirata la squalifica di 4 anni

Nuoto Magnini sconfigge le accuse niente doping un grande sollievo per tutto lo sport italiano.

Il Tas di Losanna ha deciso di assolvere Filippo Magnini dalle accuse di doping e alla conseguente squalifica di quattro anni. Non ci sono prove del reato commesso e la conoscenza con il nutrizionista Guido Porcellini non può bastare. Per il nuotatore azzurro una grande vittoria e la fine di un incubo. La vittoria più importante quella che lo fa ritornare uno sportivo ed un uomo vero che non ha mai barato. Un verdetto che vale dignità e più importante di qualsiasi medaglia. L’ ex nuotatore trentottenne ha scritto pagine leggendarie del nuoto italiano.

Possiamo considerarlo uno dei più grandi della storia specialista dello stile libero e delle sostanze corte. Del suo enorme palmares basta ricordare il doppio titolo mondiale oltre alle decine di medaglie fra europei e staffette varie. Un incubi finito che adesso lo porta a guardare al futuro in maniera diversa. Sempre dichiaratosi innocente e conoscendo il suo carattere un po’ vulcanico aspettiamoci repliche e magari qualche richiesta legale. La sua reputazione non era diventata quella che adesso è venuta a galla.

Nuoto Magnini sconfigge le accuse adesso quale futuro?

Come proseguirà professionalmente la vita di Magnini? Molto difficile un ritorno in vasca, nel nuoto moderno ci sono ragazzini terribili ed affamati, gareggiare per partecipare non è da lui. Più facile da percorrere la strada che porta alla gestione di una piscina. Progetto che era già deciso ai tempi della relazione con Federica Pellegrini.

La sua esperienza sarebbe importante per far crescere nuovi talenti e non abbandonare un mondo che gli ha dato tutto. La piscina resta la sua vita. Hanno provato ad infangarlo ma alla fine a vinto ha vinto ancora lui ed il nuoto.

 

 

 

 

 

Fonte foto

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24