Nuovo ciclo solare

Nuovo ciclo solare, il suo venticinquesimo nell’era moderna

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Il Sole, oltre ad essere la stella più vicina a noi, è anche la fonte della nostra vita. Senza il Sole il nostro pianeta sarebbe una landa desolata e ghiacciata. Il Sole, quindi, è di fondamentale importanza per noi, per gli animali e per le piante. Di recente è stato rilevato l’inizio del nuovo ciclo solare; il suo venticinquesimo.

Il nuovo ciclo solare

Come sappiamo le stelle, nella loro esistenza, percorrono vari cicli. In questi cicli una stella va da un minimo di attività fino ad un massimo di attività e poi relativa e progressiva diminuzione della stessa attività, ricominciando poi un altro ciclo. La durata di questi cicli varia da stella a stella e nel Sole (che è una nana gialla) dura circa 11 anni.

Il nuovo ciclo solare è iniziato nel dicembre 2019, ma solo di recente gli scienziati sono riusciti a capirlo tramite varie osservazioni.

Quello che è iniziato è il venticinquesimo ciclo solare. Ovviamente i cicli solari ne sono stati molti di più, ma si contano 25 cicli perché quest’ultimi sono stati contati, nell’era moderna, iniziando dal 1755 dopo alcune e pionieristiche osservazioni solari. Durante questi 11 anni la nostra stella raggiungerà il massimo di attività nel 2025, quando si raggiungerà la massima presenza di macchie solari (ovvero zone del Sole più fredde ma con un’attività magnetica elevatissima), tempeste solari ed eruzioni solari.

Le tempeste e le eruzioni solari possono emettere una grande quantità di particelle cariche ed energia e queste particelle causano le bellissime aurore boreali o (in caso di tempeste molto forti che non vengono del tutto respinte dal campo magnetico terrestre) causare danni alle linee elettriche, alle linee telefoniche, ai satelliti e alle telecomunicazioni.

Nuovo ciclo solare, nessun pericolo solo spettacolari aurore boreali

Secondo gli studiosi, il nuovo ciclo solare però non sarà di particolare intensità ed eventuali tempeste solari non saranno, con moltissima probabilità, così forti da causare danni; al massimo causeranno delle spettacolari aurore boreali. Il nuovo ciclo solare sarà “calmo” come lo scorso ciclo, nulla di cui preoccuparsi quindi. In ogni caso il Sole è continuamente tenuto sotto osservazione e controllato (anche da diverse sonde spaziali); visto che può essere imprevedibile. La nostra stella, comunque, oltre ad essere di vitale importanza è anche molto misteriosa ed affascinante.

 

Fonte immagine: Pixabay

Ti potrebbe interessare leggere questo nostro articolo:

Le immagini del Sole da Solar Orbiter 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24