Omicidio di agitu gudeta

Omicidio di Agitu Gudeta, arrestato un uomo

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Per l’omicidio di Agitu Gudeta, arrestato già un uomo. Nella notte i carabinieri di Trento hanno arrestato un uomo per l’omicidio di Agitu Gudeta, una nota imprenditrice di prodotti caseari da pascolo di 42 anni. La donna d’affari di origine Etiope, che lavorava in Trentino da anni è stata trovata morta martedì 29 dicembre nella sua abitazione di Frassilongo in provincia di Trento. Il presunto assassino si chiama Adams Suleimani, un  ghanese di 32 anni. L’uomo era un dipendente dell’azienda e si occupava soprattutto  del pascolo delle capre. Il killer ha già confessato l’omicidio alla locale tenenza dei carabinieri. Il movente del delitto è dovuto principalmente a motivi economici.

Omicidio di Agitu Gudeta, la violenza carnale durante l’agonia

Un efferato delitto in cui emergono particolari davvero inquietanti. Durante il lungo interrogatorio del presunto assassino di Agitu Gudeta, l’uomo ha ammesso di avere violentato la vittima dopo averla aggredita. Dopo averla presa a martellate, ha abusato del suo corpo martoriato. Così è morta l’imprenditrice agricola di 42 anni, che aveva fondato la ditta: La capra felice.  Un omicidio scaturito a causa di una mensilità di stipedio non corrisposta. Un futile motivo insomma che ha generato la violenza del killer, che abitava al primo piano della stessa azienda. Il delitto è avvenuto nella camera da letto della donna dove l’aguzzino l’ha colpita 4 o 5 volte accanendosi sul corpo già agonizzante. Adams Suleimani si trova ora nel carcere di Spini di Gardolo a Trento. Il ghanese che ha reso piena confessione attende la convalida del fermo.

Chi era l’imprenditrice etiope?

Agitu Gudeta aveva 42 anni, ed era arrivata in Italia nel 2010. Era scappata da violenze e persecuzioni da parte del governo Etiope. Da alcuni anni aveva avviato un’azienda di formaggi e prodotti caprini di notevole successo. La ditta: La capra felice aveva aperto anche un negozio nel centro di Trento. Qualche mese fa il giornale : Le Dolomiti l’aveva definita : “La pastora più nota del Trentino”.

Fonte foto in evidenza

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24