Orari TV GP Russia F1: ecco la programmazione Sky e TV8

Orari TV GP Russia F1: ecco la programmazione Sky e TV8

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Dopo il doppio appuntamento in Italia, la Formula 1 approda in Russia. Il Gran Premio russo è piuttosto recente al mondo della F1. Il tracciato di Sochi, infatti, è stato inaugurato nel 2014 e da allora ha sempre ospitato il Gran Premio. Il tracciato è lungo 5,848 chilometri ed è stato progettato dal noto architetto Hermann Tilke. Su questo circuito ha vinto solo ed esclusivamente la Mercedes. In particolare Lewis Hamilton ha conquistato 4 vittorie, mentre Rosberg e Bottas ne hanno ottenuta una a testa. Andiamo, però, ora a vedere quali sono gli orari TV del GP di Russia di F1.

Orari TV GP Russia: diretta Sky, differita TV8

Come anticipato dal sottotitolo, la diretta sarà esclusiva dei canali Sky, mentre su TV8 potremo assistere alle differite di qualifiche e gara. Anche in questo appuntamento assisteremo a Formula 1 e Formula 2. Il weekend inizia venerdì 25 settembre. L’intera programmazione della giornata fa riferimento al palinsesto di Sky Sport F1:

  • F2, ore 8.35, prove libere;
  • F1, ore 10.00, prove libere 1;
  • F2, ore 13.00, qualifiche;
  • F1, ore 14.00, prove libere 2.

La programmazione di sabato 26 settembre è la seguente:

  • F2, ore 9.15, gara 1 su Sky Sport F1;
  • F1, ore 11.00, prove libere 3 su Sky Sport F1;
  • F1, ore 14.00, qualifiche in diretta su Sky Sport F1;
  • F1, ore 18.00, qualifiche in differita su TV8.

La programmazione, invece, per domenica 27 settembre è la seguente:

  • F2, ore 9.55, gara 2 su Sky Sport F1;
  • F1, ore 13.10, gara in diretta su Sky Sport F1;
  • F1, ore 18.00, gara in differita su TV8.

Informazioni sul tracciato di Sochi

Come già anticipato, il tracciato risale al 2014. Le caratteristiche principali sono la curva 1 che si fa a tavoletta e il lungo rettilineo che porta alla curva 2. Chi parte in pole, di solito è svantaggiato in partenza perché chi è dietro può approfittare facilmente della scia dei leader per avere più velocità in fondo al rettilineo. Un’altra caratteristica importante riguarda la curva 3: ha un andameno semicircolare ed è in contropendenza. Essendo percorsa ad alte velocità, lo stress sugli pneumatici è evidente. Ogni giro, il pilota spende in media 14 secondi e mezzo in frenata con decelerazioni massime prossime ai 4,6 G. In particolare, ci sono 10 frenate hanno tutte valori superiori ai 4 G.

Via

Fonte immagine copertina: AutoSport

Autore dell'articolo: Francesco Menna

Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com