Per il Milan

Per il Milan è “sprofondo rossonero”

 

Per il Milan dopo la sconfitta a Torino è notte fonda. Un ennesimo ko che mette la squadra di Giampaolo con le spalle al muro. Ieri a Torino è  arrivata la terza sconfitta in sole cinque partite. Numeri raccapriccianti che hanno fatto mugugnare tutti i tifosi. Nel primo tempo si è visto anche un buon gioco, con numerose palle da gol create ma non concretizzate. Nel secondo tempo invece è venuto fuori il Toro, con un gioco più aggressivo e dinamico, ha messo alle corde il diavolo e lo ha mattato con un super Belotti, tornato ad essere bomber implacabile, sul quale Mazzarri punta parecchio.

Sprofondo rossonero

Marco Giampaolo adesso pare sia in discussione. Maldini e Boban lo hanno confermato senza se e senza ma, ma la sensazione è che il tecnico abruzzese sia sulla graticola. Secondo il mister, ieri la squadra ha giocato bene, ma ha avuto la colpa di non chiudere la partita, e di non aver sfruttato le palle gol create. A tal proposito Piatek è finito sul banco degli imputati. Il polacco è andato a segno su calcio di rigore. Ha però fallito alcune occasioni abbastanza semplici, ed il Milan non è riuscito a vincere una partita che poteva essere invece, portata a casa.

Per il Milan adesso sarà un periodo delicatissimo

Adesso per i rossoneri si apre un periodo molto delicato. Giampaolo dovrà essere in grado di vincere alcune partite. Urgono punti in classifica, i rossoneri non possono vivere un’altra stagione fallimentare. Sarebbe l’ennesima, troppo anche per il tifoso più paziente. Sui giornali e non solo, iniziano a trapelare dei nomi, circa il possibile sostituto di Marco Giampaolo. In pole pare ci sia Luciano Spalletti, attualmente disoccupato “dorato”. La società milanese continua a difendere l’operato del mister di Giulianova, ma in caso di prossime sconfitte, il terreno sarebbe davvero minato.

 

Foto

https://www.foxsports.it/2019/09/17/da-esubero-punto-fermo-calhanoglu-decisivo-milan/

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24