Per la Roma la Champions è un miraggio

Per la Roma la Champions è un miraggio

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Dopo il crollo all’Olimpico per la Roma la Champions è un miraggio

Il Napoli vince per 4 a 1 all’Olimpico, ora per la Roma la Champions è un miraggio.

Il dopo Di Francesco per la Roma è ancora uno choc, non solo per la sconfitta contro il Napoli ma in primis per la classifica.

Il quarto posto sembra sfuggire, con Lazio ed Atalanta che vincono e convincono.

Troppi milioni in ballo ed il presidente lo sa bene tanto da mettere tutti sotto esame pretendendo prestazioni convincenti.

Il gioco latita e la squadra fatica a cambiare il modo di stare in campo concedendo troppo facilmente occasioni agli avversari.

I senatori, De Rossi come capitano sembra indispensabile con la sua esperienza per far crescere il gruppo.

Le scelte di ringiovanimento estive sembrano avuto un effetto di mancare in personalità, sapendo che Roma è una piazza molto calda e particolare.

I tifosi alle prime incertezze protestano e chiedono di rendere sempre al massimo mettendo spesso la società con le spalle al muro.

L’addio di Monchi poteva lasciar intendere la soluzione del problema che invece è ben più grave.

https://biografieonline.it/foto-claudio-ranieri

Per la Roma la Champions un miraggio: Ranieri si gioca il futuro

Dal suo arrivo a Roma Ranieri sta provando a proporre una  squadra diversa nell’atteggiamento meno spregiudicata e compatta.

Impossibile valutare il suo lavoro adesso, ma i risultati ad oggi non gli stanno dando ragione.

Senza le vittorie è difficile convincere i giocatori,molti sono scontenti ed il lavoro è tanto.

Solo lavorando tutti nella stessa direzione con l’arrivo dei primi risultati la situazione potrà cambiare, il morale è fondamentale.

Tutti sanno di giocarsi il posto dai giocatori al tecnico che solo col quarto posto potrebbe evitare di essere un semplice traghettatore.

Dopo la vittoria storica col Leicester della Premier, Politecnico di Testaccio prova a meritarsi la conferma nella squadra della sua città.

Il tempo non è molto a disposizione le speranze ci sono ancora, più che un lavoro nelle gambe, fisico occorre essere un bravo psicologo per poter entrare nella testa dei giocatori.

 

 

 

Fonte foto

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24