Presentata la nuova Ferrari quella del riscatto

Presentata la nuova Ferrari quella del riscatto

 

Presentata la nuova Ferrari quella del riscatto mondiale.

Da poco presentata la nuova Ferrari che ha svelato la propria bellezza e darà l’assalto al titolo mondiale 2019.

Una vettura moderna, molto estrema che i due piloti Vettel e Leclerc dovranno sfruttare al massimo.

[adrotate banner=”37″]

La loro rivalità la voglia di migliorarsi sempre, rappresenta lo sviluppo migliore per la vettura che dovrà lottare sul filo del centesimo per raggiungere l’ obiettivo.

Sempre tanta attesa per l’evento, un orgoglio italiano, l’esaltazione del made in Italy.

La vettura degli italiani che con Binotto, nuovo capo squadra ne rappresenta ancora meglio la paternità.

Maranello con questa vettura tornerà a far parlare di sé, l’ obiettivo è il doppio titolo e dimenticare in fretta l’anno passato dove sono stati commessi troppi errori, non solo dai due piloti.

La curiosità di vederla in pista cresce sempre di più. Mercedes e Redbull cercheranno di sparargli la strada.

Le frecce d’argento partono coi favori del pronostico, con certezze tecniche ormai consolidate.

La scelta estrema degli uomini in rosso dimostra la volontà di rischiare per colmare il gap magari invertendo le forze in campo.

La differenza si farà con lo sviluppo costante, il tallone d’Achille dello scorso anno.

Presentata la nuova Ferrari quella del riscatto: come si chiama SF90.

Il nome non contiene come in passato la lettera h, forse per scaramanzia. Si chiama semplicemente SF90.

Semplice e chiaro, una macchina bellissima, esteticamente un vero capolavoro.

L’estetica non vuol dire velocità quella che tutto il popolo rosso aspettano con ansia.

Se il buon giorno si vede dal mattino…solo la pista dirà se le scelte sono state quelle giuste. Il via sarà a Melbourne, in Australia un circuito semi-cittadino.

Per capire i veri valori in campo servirà attendere qualche Gp in più. La vera differenza si farà con l’ arrivo in Europa ed i primi sviluppi chiariranno le idee.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24