Quante tazzine di caffè al giorno per causare emicrania

Quante tazzine di caffè al giorno per causare emicrania

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Trovata una relazione causa – effetto tra “tazzine di caffè al giorno” ed emicrania

 

Cambridge (USA), lì 13 agosto 2019 – All’Università di  Harvard, gli esperti hanno scoperto il numero di tazzine di caffè al giorno che può causare l’emicrania; anche altre bevande contenenti caffeina possono provocare lo stesso effetto.

[adrotate banner=”37″]

Gli esperti spiegano che l’emicrania non è soltanto un forte mal di testa ma una malattia ereditaria associata al tono dei vasi cerebrali. Gli studi hanno evidenziato che il dolore è spesso localizzato in una metà della testa; inoltre, è accompagnato da disabilità visiva, nausea, vomito e maggiore sensibilità alla luce e ai suoni.

L’incidenza della caffeina nella generazione dell’emicrania è abbastanza ambigua. Gli scienziati dichiarano che la caffeina non solo può causare un attacco di mal di testa, ma può anche provocare un effetto analgesico.

I ricercatori hanno capito quanto e quanto caffeina viene consumata può causare emicranie

Gli esperti dell’Università di Harvard hanno deciso di fare chiarezza sull’argomento; quindi, hanno pensato di definire in che modo l’assunzione giornaliera di caffeina è associata agli attacchi di emicrania; dunque, quante tazzine di caffè al giorno per causare emicrania.

Per fare questo, i ricercatori hanno effettuato studi su quasi 100 adulti a cui era stata precedentemente diagnosticata emicrania episodica; avevano mal di testa almeno due volte al mese, ma non più di 15 volte al mese. Per 6 settimane i soggetti hanno compilato un questionario che indicava il numero di tazze di caffè, tè, bibite o bevande energetiche. In media, le persone hanno riportato otto attacchi di emicrania durante il periodo di studio. Tutti i soggetti hanno consumato almeno una volta bevande contenenti caffeina. In media, hanno bevuto circa otto tazze di bevande con questa sostanza a settimana.

Si è scoperto che molto spesso i soggetti avevano mal di testa nei giorni in cui consumavano tre o più tazze di bevande contenenti caffeina; anche il giorno successivo.

La dottoressa Suzanne Bertisch della Harvard School of Medicine scrive:

“Alcuni pazienti che occasionalmente soffrono di emicrania pensano di dover evitare la caffeina. Ma abbiamo scoperto che consumare una o due porzioni al giorno non aumenta il rischio di mal di testa“.

Aggiungiamo che gli esperti sono giunti a tali conclusioni dopo aver preso in considerazione altri fattori che possono causare emicrania. Questi sono uso di alcol , stress, esercizio fisico e mancanza di sonno. I loro risultati erano simili; dunque, bere almeno tre bevande contenenti caffeina comporta un aumentato rischio di emicrania il giorno successivo. Tuttavia, per confermare i risultati, sono necessarie ulteriori ricerche.

La dottoressa Suzanne Bertisch conclude:

“Questo [studio] è un primo passo importante”.

Altre notizie sulla salute nella pagina del sito.

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".