reboot di Scooby-Doo

Reboot di Scooby-Doo per festeggiare i 50 anni

 

Sono passati ormai 50 anni da quando debuttò, per la prima volta, uno dei cartoni più amati di sempre. Per l’occasione a partire dalla giornata di domani, 15 luglio 2020, sarà disponibile il reboot di Scooby-Doo.

Reboot di Scooby-Doo disponibile da domani

Il cane più simpatico si sempre è pronto a tornare con nuove, simpatiche avventure per festeggiare i suoi primi 50 anni. Scooby-Doo, l’alano dalle movenze decisamente buffe, è il protagonista del cartone animato realizzato da Hanna & Barbera nel 1969. Insieme a Scooby, nelle nuove avventure, ci saranno anche il suo padrone Shaggy insieme al resto della squadra formata da Daphne, Fred e Velma. Dunque, Warner Bros. ha ritenuto necessario festeggiare i 50 anni del cartone animato con un nuovo reboot. A quanto pare, nel nuovo film vedremo in che modo Scooby e il suo padroncino sono diventati amici.

Per questo motivo, ripercorreremo le vicende delle origini. Scooby!, questo il titolo del film che debutterà domani, inizialmente doveva debuttare al cinema. Tuttavia, l’emergenza COVID non ha reso possibile ciò. In ogni caso, dietro il doppiaggio del film (statunitense) figurano nomi di grande spessore. Tra questi Mark Wahlberg e Zac Efron. Invece, a dirigere il nuovo lungometraggio è stato Tony Cervone, il quale ha affermato:

«Quando mi è stato proposto di portare Scooby Doo al cinema mi sono chiesto che cosa avrebbe fatto la differenza. Cosa avrebbe reso originale un film su una serie animata il cui successo dura da cinquant’anni e che ha portato alla realizzazione di ben diciannove fra spin-off e sequel? La risposta che mi sono dato è stata una sola: avrei dovuto raccontare le origini di quell’incontro fra amici».

Il doppiaggio italiano, invece, è stato affidato Francesco Bulckaen, Domitilla D’Amico, Rachele Paolelli, Nanni Baldini e Oreste Baldini. Dunque, da domani 15 luglio 2020 il cucciolo di alano tornerà per raccontarci in modo lui e Shaggy sono cresciuti facendo amicizia con quella che diventerà poi la squadra di investigazione Mistery Team.

Fonte foto: wikipedia

Leggi anche Sequel di 365 giorni si farà: le parole di Morrone

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Emanuela Acri

Grafica pubblicitaria, ha svolto gli studi all'Accademia di Belle Arti di Catanzaro e quella di Lecce, concludendo il percorso con il massimo dei voti. Appassionata di film horror e serie TV, collabora con alcuni siti online nella realizzazione di articoli di diversi argomenti,