Rei (Reddito di Inclusione): verifica requisiti e calcolo

Da quando è stato introdotto lo scorso dicembre, il reddito di inclusione (detto anche Rei) ha suscitato non pochi dubbi. La maggior parte dovuto al complicato meccanismo di calcolo dei requisiti e dell’importo spettante. Con questa guida cercherò di chiarirvi la maggior parte dei dubbi.

REI, Verifica dei Requisiti

Innanzitutto vediamo i requisiti principali per il Reddito di Inclusione. I requisiti familiari sono:

  • Presenza di almeno 1 minorenne nel nucleo familiare
  • Presenza di un Disoccupato ultra 55enne
  • Presenza di una donna in stato di gravidanza almeno al quarto mese di gestazione
  • Presenza di un componente Invalido E ALMENO UN SUO GENITORE

Ovviamente di questi quattro requisiti basta averne UNO SOLO, non è necessario averli tutti. Per quanto riguarda i requisiti Economici invece dobbiamo averli TUTTI:

  • Valore ISEE massimo € 6000
  • Valore ISRE massimo € 3000
  • Valore Patrimonio Mobiliare massimo 6000€ per 3 componenti – 8000€ per 4 componenti e € 10000 per 5 o più componenti
  • Valore Patrimonio Immobiliare, esclusa la CASA DI ABITAZIONE, massimo € 20000

Una volta sicuri di essere in possesso di TUTTI i requisiti economici e di ALMENO UNO dei requisiti familiari, possiamo presentare la domanda al nostro comune di residenza oppure, se convenzionato con il comune, al nostro Caf di Fiducia.

Ma attenzione, possedere TUTTI i requisiti non significa avere diritto alla carta Rei. Bisogna infatti valutare anche il REDDITO della famiglia. Ma questo lo vedremo dopo.

Ricordo inoltre che, a partire dal 1° Luglio 2018, non sara’ più necessario possedere il requisito FAMILIARE, bastano quelli isee. Da quella data quindi anche chi e’ solo, senza minori, o meno di 55 anni, potrà richiedere la carta REI.

Per quanto tempo spetta?

Il Reddito di inclusione spetta per un MASSIMO DI 18 mesi, finiti i quali bisogna attendere poi 6 mesi e, se avete ancora i requisiti di accesso, potrete rifare la domanda.

Specifichiamo che i 18 mesi sono anche il TOTALE TRA SIA E REI. Quindi chi ha percepito in pieno la SIA per i 12 mesi previsti, riceverà la REI solo per i restanti 6 mesi. 

Chi ha percepito, ad esempio, 6 mesi di SIA e poi ha chiesto il cambio in REI prenderà 12 mesi di quest’ultima e così via.

Rei, come calcolare l’ ISRE

Uno degli elementi di maggior discussione è stato il calcolo dell’ISRE, in indicatore che serve a valutare il requisiti economico del nucleo familiare. Il calcolo è relativamente semplice e alla portata di tutto. Vediamo come si fa.

PRENDETE IL VOSTRO ISEE E UNA SEMPLICE CALCOLATRICE, anche quella che avete sul cellulare va bene.

Rei

Prendete i due valori e fare la DIVISIONE, nell’esempio in foto € 8708.80 : 2.04 = € 4269.
Se il risultato è MAGGIORE di € 3000 la REI non spetta. Se è MINORE DI € 3000 allora SPETTA!

Più semplice di così!!


Rei, importo spettante

Detto questo siamo ora sicuri di avere il requisito, ma questo non vuol dire che ci spetti comunque qualcosa nella carta REI. L’importo spettante infatti dipende anche dal VALORE DELL’ISR e dei bonus che ci sono in esso contenuti. Riprendendo l’esempio della foto il nucleo familiare ha un ISR (ovvero redditi nell’anno di riferimento isee) di € 8708,80.

Da questo importo vanno detratti gli eventuali bonus in esso inseriti. Se ad esempio nell’anno di riferimento (in questo caso 2016) il nucleo ha percepito bonus bebè da 160€ e maternità, allora si devono scalare. In questo caso:

  • € 8708.80 – 1920 (bonus bebè) – 1694 (maternità)= € 5094,80

Questo è il valore che verrà preso di riferimento per il calcolo REI. Nel caso di questo nucleo familiare in oggetto resta comunque un valore alto. A questo punto questo valore risultante dall’operazione va detratto dal massimale stabilito per legge:

Rei

Questo nucleo che ho preso di riferimento Isee è composto da 3 persone. Nel caso avesse avuto i requisiti per il REI (cosa che non ha per ISRE troppo alto), l’importo spettante sarebbe:

  • € 4590 – € 5094,80 (valore isr visto prima)= – € 504!!

Questo nucleo NON AVREBBE DIRITTO A NULLA SULLA CARTA REI!!

Se invece spetta qualcosa?

Facciamo invece un esempio di un nucleo di 4 persone il cui ISR, meno i bonus, è di € 1000. In questo caso il calcolo è:

  • € 5353 – € 1000= € 4353
  • € 4353 : 12 (mesi) = € 362,75

A questo nucleo spettano € 362.72 all’anno, cifra dal quale va detratto eventualmente il bonus bebè se viene percepito, così come l’assegno dei tre figli. La Social Card, o carta acquisti dei minori invece, NON va scalata perchè è INCLUSA nella REI. Quindi l’importo spettante è comprensivo di quello.

Quindi se il nucleo in questione prende il bonus bebè prenderà  € 362.72 – € 80 = € 282,75 al mese sulla carte REI.


Spero di aver chiarito i vostri dubbi in merito. Per domande o informazioni commentate pure l’articolo.

Luigi Marra

Mi chiamo Luigi Marra, sono appassionato di Sport in generale ma in particolare di Formula 1 e Calcio. Seguo il mondiale F1 da quando avevo 5 anni e non perdo un Gran Premio da anni.

luigimar82 has 12 posts and counting.See all posts by luigimar82