Relazione finanziaria semestrale Juventus al 31 12 18

Relazione finanziaria semestrale Juventus al 31/12/18

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Il Consiglio di Amministrazione ha approvato la Relazione Finanziaria semestrale Juventus al 31/12/18

 

Torino, lì 02/03/2019 – Pubblicati il Bilancio ed i fatti di rilievo nella Relazione Finanziaria semestrale Juventus al 31/12/18.

⚽ 📃


La Juventus stenta in campo La Juventus vola grazie a MbappéIl CdA, con Presidente Andrea Agnelli e vice-Presidente Pavel Nedved, ha discusso ed approvato la Relazione Finanziaria semestrale Juventus al 31/12/18 contenente: l’analisi sulla gestione; il bilancio abbreviato.


[adrotate banner=”37″]

Relazione Finanziaria semestrale Juventus al 31/12/18: i fatti rilevanti nel primo semestre della stagione 2018/2019

La Stagione Sportiva

Tra gli eventi più importanti della Juventus non poteva mancare il riferimento alla qualificazione agli ottavi di finale della UEFA Champions League 2018/2019. Successivamente, l’attenzione si sposta verso le operazioni di calciomercato che hanno portato ad un aumentato del capitale investito per €223,2 milioni. Più precisamente i trasferimenti hanno portato:

  • acquisizioni ed incrementi per €248,2 milioni;
  • ma anche riclassifiche e cessioni per €19,6 milioni (al netto dei diritti ceduti).

Le plusvalenze nette da cessioni a titolo definitivo sono pari a €43,7 milioni, mentre le cessioni temporanee corrispondono a €56,9 milioni.

Per quanto riguarda l’impegno finanziario netto complessivo ripartito in 5 esercizi il valore è arrivato a €154,3 milioni.

Inoltre, hanno generato minori ammortamenti, per circa €3,1 milioni, i rinnovi dei contratti firmati da giocatori seguenti:

  • Andrea Barzagli, fino al 30/06/2019;
  • Giorgio Chiellini, fino al 30/06/2020;
  • Sami Khedira, fino al 30/06/2021;
  • Lobo Silva Alex Sandro, fino al 30/06/2023;
  • Miralem Pjanic, fino al 30/06/2023.

I fatti avvenuti dopo il 31/12/2018 che hanno maggiore rilevanza sono:

  • la vittoria della Supercoppa italiana;
  • ed anche l’eliminazione dalla Coppa Italia;
  • inoltre, l’emissione di obbligazioni per un ammontare pari a €175 milioni con scadenza 19 Febbraio 2024.

La Campagna Abbonamenti ed il rinnovo partnership Adidas

La sottoscrizione di tutte le 29.300 tessere a disposizione il 2018/2019 ha portato un ricavo netto di €29,7 milioni; quindi in crescita rispetto all’esercizio precedente chiusosi con €25,7 milioni.

In data 21 Dicembre 2018 la Juventus e l’Adidas hanno raggiunto un accordo per il rinnovo della partnership tecnica; dunque, sulla base del nuovo accordo il contratto:

  • avrà effetto dalla stagione 2019/2020 fino alla nuova scadenza fissata per il 30/06/2027;
  • inoltre stabilisce un corrispettivo minimo pari a €408 milioni.

Risoluzione contratti ed organizzazione aziendale

Dalla data 31 Ottobre 2018 Giuseppe Marotta non è più dirigente e gli è stata erogata un’indennità sostitutiva di preavviso pari a €361.775; inoltre, le parti hanno stabilito un pagamento, a titolo d’incentivo all’esodo, ancora di €361.775.

Il Capitale Sociale della Juventus Football Club S.p.A. ha come maggiori detentori di quote:

  • Exor N.V. con il 63,8%;
  • ed anche Lindsell Ltd. con il 10%.

Invece il residuo 26,2% rappresenta il flottante in Borsa.

Relazione Finanziaria semestrale Juventus al 31/12/18: indicatori principali 

Relazione finanziaria semestrale 31 12 18 JuventusRelazione finanziaria semestrale 31 12 18 indebitamento Juventus

Relazione Finanziaria semestrale Juventus al 31/12/18:il Bilancio (Stato Patrimoniale e Conto Economico) e rendiconto 

Relazione finanziaria semestrale 31 12 18 bilancio Juventus

"<h2

Relazione finanziaria semestrale 31 12 18 bilancio specifica passività Juventus

Relazione finanziaria semestrale 31 12 18 bilancio contoeconomico Juventus

Relazione finanziaria semestrale 31 12 18 rendiconto Juventus

La relazione completa sul sito della Juventus.

Altri articoli di economia sulla pagina del sito.

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".