Renzi spinge per la decontribuzione

Renzi spinge per la decontribuzione

MONTECATINI – Renzi spinge per la decontribuzione. Il leader di Italia Viva, a Montecatini per presentare il suo libro “La Mossa del cavallo”, ha elogiato pubblicamente la ministra delle politiche, agricole, Teresa Bellanova, dichiarando:

“Abbiamo ringraziato Teresa Bellanova per una scelta che è stata poco considerata dalla stampa ma che è la vera scelta strategica, che dovrebbe essere copiata non solo per il settore di Teresa. La Ministra userà 400 milioni di € non per fare operazioni spot o contributi a pioggia al settore ma per promuovere la decontribuzione. Gli imprenditori interessati al provvedimento, insomma, non pagheranno i contributi per il 2020 e questo agevolerà la possibilità di mantenere i posti di lavoro. Perché serve la decontribuzione, non la cassa integrazione”.

Renzi spinge per la decontribuzione

L’ex premier ed ex segretario del Pd, che nelle scorse settimane aveva elogiato Giuseppe Conte rilanciando il piano “Italia Shock”, ha poi aggiunto quanto segue:

“Con la decontribuzione si dà una mano vera a salvare i posti di lavoro e si dà un sollievo vero alle aziende. La scelta che ha fatto Bellanova dovrebbe essere fatta anche da tutti gli altri. E del resto – come scrivo ne “La Mossa del Cavallo” – la decontribuzione è stata la colonna del JobsAct. Ed è la misura più urgente per aiutare quelle imprese che vogliono rimettersi in marcia. Grazie Teresa. E speriamo che altri colleghi ministri ti copino: le buone idee sono patrimonio di tutti”.

Autore dell'articolo: Elena De Lellis

Avatar