Riconoscere lo stress: 4 segnali a cui prestare attenzione

Gli impegni lavorativi e la vita quotidiana sono i principali responsabili dello stress psico-fisico di ogni persona. Lo stress è un fattore determinante per la comparsa di patologie, per questo è importante riconoscere i segnali o “campanelli d’allarme” che possono mettere a rischio la salute umana.

Diverse ricerche scientifiche hanno validato la tesi che i soggetti che soffrono di stress sono “troppo sensibili” ad ogni evento che può accadere nella vita quotidiana (si pensi ad un esame, alla laurea, al decesso di una persona cara, al matrimonio di un figlio, etc.).

Lo stress è correlato alla salute mentale di ogni organismo umano, per questo è importante riconoscere i segnali d’allarme che il nostro corpo ci comunica. Attraverso i 4 campanelli d’allarme è possibile imparare a riconoscere il c.d. linguaggio dello stress.

Riconoscere lo Stress: 4 campanelli d’allarme

Impariamo a combattere lo stress: ecco i 4 campanelli d’allarme che aiutano a comprendere il linguaggio del proprio corpo e della propria salute psico-fisica.

  1. La temperatura corporea aumenta quando si è sotto stress

Spesso e volentieri le “situazioni stressanti possono scatenare una moltitudine di risposte fisiche tra cui sudorazione, arrossamento, agitazione, secchezza delle fauci, irrequietezza, mancanza di respiro o oppressione al petto, minzione frequente o diarrea, aumento della frequenza cardiaca“. Il corpo, attraverso tutti questi segnali, ci comunica che occorre calmarsi onde evitare il rischio di insorgenza di malattie cardiache (rischio infarto, ictus, etc.).

  1. Perdita di capelli, peso e sonno

Quando la vita diventa stressante, è facile ignorare i segnali che il nostro corpo ci sta comunicando. Lo stress comporta problemi di insonnia, riduce l’appetito e porta a seguire una cattiva alimentazione.

Lo stress è associato a sintomi fisici come perdita di capelli, problemi gastrointestinali, aumento o perdita di peso, disturbi del sonno e affaticamento“, sottolineano gli studi e le ricerche scientifiche pubblicate.

  1. Difficoltà nella concentrazione mentale

Se si trova difficoltà a leggere una pagina di un libro o a studiare, è probabile che il corpo segnali che la scarsa concentrazione, i problemi di apprendimento e la demotivazione sono tutti dovuti e cagionati dalla situazione in cui ci si trova a vivere”, affermano i ricercatori.

Si parla di “Mood lability” per indicare una situazione psicologica in cui si assiste a continui “sbalzi” d’umore, che possono influenzare la capacità di concentrazione e la velocità nell’apprendimento. È importante saper affrontare la condizione di stress psico-fisico quando si riconoscono i “segnali”, specie nei casi in cui si soffre d’insonnia e di perdita di appetito.

  1. Lo stress cronico cagiona la comparsa di patologie

La condizione di stress cronico influenza il sistema immunitario e la salute mentale: nella maggior parte dei casi indagati dai ricercatori “la situazione psico-fisica di forte disagio comporta la comparsa dello stato d’ansia e dei disturbi dell’umore, oltre al rischio di malattie cardiovascolari“.

Come curare lo stress?

Trovare il giusto equilibrio tra mente e corpo aiuta ad accrescere la salute fisica, ad alleviare i sintomi e a migliorare l’autostima, oltre che la relazione con gli altri. Come fare? “Calma, calma e calma”, occorre esercitare un self control sul proprio stato d’animo.

Affrontare le difficoltà parlando in famiglia, condividerle con gli amici ed i parenti più stretti, prendersi più tempo per sé stessi, praticare esercizio fisico costante, mangiare in modo sano ed equilibrato, prendersi una vacanza e riposarsi almeno 8 ore: ecco i rimedi vincenti per curare definitivamente lo stress.

Autore dell'articolo: Jacqueline Facconti