Roman Polanski

Roman Polanski: dopo le polemiche, la replica

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Roman Polanski ha risposto alle polemiche avvenute al Festival del Cinema di Venezia a proposito della sua condanna per violenza sessuale.

“Perché non reagisco? Perché sarebbe come combattere contro i mulini a vento”, così ha risposto Roman Polanski nel corso di una conferenza stampa riportata da Deadline, dopo lo scoppio delle polemiche per il suo ultimo film presentato a Venezia, J’Accuse. Qualche giorno fa la presidentessa di giuria, Lucrezia Martel, ha dichiarato di non voler prendere parte alla serata di gala in onore del film, così da poter evitare di applaudire Polanski al termine della proiezione. In conferenza stampa al lido di Venezia, Martel aveva dichiarato:

Non separo l’opera dal suo autore: non lo applaudirò”

Roman Polanski: la risposta alle polemiche

Una condanna e un mandato di cattura pendono ancora sulla testa di Roman Polanski, regista da Oscar che nel 1977 fu condannato, con sua stessa ammissione di colpa, per lo stupro di una minorenne. Il caso è tornato alla ribalta qualche anno fa, quando il famoso regista è stato arrestato a Zurigo su richiesta delle autorità giudiziarie statunitensi.

Nel suo ultimo film, J’Accuse, Polanski ripercorre con il suo protagonista una storia metaforicamente simile a quella da lui vissuta. In un’intervista riportata da Deadline ha rivelato:

“Un film come questo mi aiuta molto, ho ritrovato esperienze personali, la stessa determinazione a negare i fatti e a condannarmi per reati che non ho commesso. La maggior parte delle persone che mi molestano non mi conoscono e non sanno niente del caso.”

In un primo momento i produttori del film hanno pensato di ritirarlo dal Festival del Cinema per paura delle ripercussioni dovute alle dichiarazioni della Martel. La presidentessa di giuria in seguito ha specificato che guarderà il film senza alcun pregiudizio, esclusi quelli verso il suo autore.

Fonte Foto: Wikimedia Free Commons

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24