Salvini contro ONG

Salvini contro ONG, niente navi per i soccorsi

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Salvini contro ONG, niente navi per i soccorsi. Il programma di Matteo Salvini è quello di modificare il Dl. Sicurezza. Il Vicepremier Salvini suole inserire una norma contro le ONG italiane. Questo per fare in modo che non capiti un’altra volta quello che è accaduto in questi giorni con la Sea Watch. Infatti, il ministro dell’Interno è già a lavoro per apportare modifiche al Decreto Sicurezza.

Salvini contro ONG, modifica al Decreto Sicurezza

Sono già state apportate le modifiche necessarie per cambiare il Decreto Sicurezza. Adesso, però, sarà necessario che venga approvato dal Parlamento. La nuova normativa prevede di eliminare le navi utilizzate per il soccorso in mare dei migranti anche alle ONG italiane.

Sembrerebbe che d’ora in poi ci sarà “tolleranza zero”. Soprattutto dopo le vicende che hanno interessato la Sea Watch e la Capitana Carola Rackete. A quanto pare la situazione in Libia è da monitorare costantemente. Infatti, si attendono flussi di sbarchi in Europa nei prossimi giorni.

Per ovviare al problema, il Vicepremier Matteo Salvini ha deciso di correre ai ripari con la modifica del Decreto Sicurezza. In vista di questi sbarchi, il leader della Lega vuole “predisporre ogni misura utile a impedire che possa ripetersi quanto accaduto nelle ultime settimane”.

Più nello specifico, la modifica del Decreto riguarda l’art.2 il quale prevede che il comandante segue tutte le normative internazionali. In oltre è previsto che “in caso di violazione del divieto di ingresso, transito o sosta in acque territoriali italiane la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 10.000 a euro 50.000″.

Dunque, quella del Vicepremier e leader della Lega Matteo Salvini, sembra essere una vera e propria guerra contro le navi ONG dopo il nuovo caso della nave Alex Mediterranea. E, in vista dell’arrivo di molti migranti sulle coste Europee Salvini ha ritenuto necessario prendere seri provvedimenti. Quindi, attraverso la modifica del Decreto Sicurezza, dovrebbe risolversi il problema!

 

Fonte foto di copertina: imolaoggi.com

Autore dell'articolo: Emanuela Acri

Grafica pubblicitaria, ha svolto gli studi all'Accademia di Belle Arti di Catanzaro e quella di Lecce, concludendo il percorso con il massimo dei voti. Appassionata di film horror e serie TV, collabora con alcuni siti online nella realizzazione di articoli di diversi argomenti,