Sassoli sul caso Open Arms, un tema internazionale

Sassoli sul caso Open Arms, un tema internazionale

intopic.it feedelissimo.com  
 

Sassoli sul caso Open Arms, un tema internazionale. Il presidente del Parlamento europeo David Sassoli ha inviato una lettera al leader della commissione Europea Jean Claude Juncker.  L’uomo politico ha espresso preoccupazione nella missiva, sul caso della nave Open Arms. Sassoli ha chiesto subito ed esplicitamente un intervento coordinato umanitario e rapido, per un’equa ridistribuzione dei migranti. ” La situazione è grave e merita un’azione tempestiva”- Ha scritto il presidente – ” Anche perché come lei sa bene, per formazione e sensibilità, i poveri non possono aspettare”. Poi ha anche aggiunto: “Il Parlamento Europeo, come tante altre volte sosterrà il suo sforzo”.  Ricordiamo, che la nave della Ong spagnola ” Open Arms” ha ricevuto in questi giorni un secco no da parte di Malta. L’imbarcazione, infatti ha salvato dalle acque del mare 121 migranti, che avevamo fatto naufragio vicino alle coste della Libia.

Sassoli sul caso open Arms, un tema internazionale. Il rifiuto di malta e la rotta verso l’Italia

Dopo l’ennesimo rifiuto, di poter far scendere i migranti tratti in salvo a Malta , il bastimento si è diretto verso le coste di Lampedusa. Il fondatore della Ong spagnola, Oscar Camps,  infatti ha annunciato, che sbarcherà i migranti in Italia. Ma il caso è diventato già una grossa matassa internazionale da dipanare. E tutti più o meno hanno detto la loro. Non è mancata anche la replica di Matteo Salvini che ha risposto: ” Avrebbe avuto tutto il tempo di raggiungere la Spagna. Le acque territoriali  italiane sono chiuse e siamo pronti a sequestrare la nave”. In realtà c’è chi pensa che “Open Arms” non voglia affatto tornare a casa e  a ragion veduta.

Le decisioni del Governo spagnolo

Il 27 Giugno scorso, il Governo spagnolo ha intimato alla nave” Open Arms”con una comunicazione ufficiale, di non volere assolutamente eseguire operazioni di salvataggio. Nel caso contrario rischia una multa di 901 mila euro. Attualmente invece in Italia le sanzioni non superano i 50 mila. Pochi giorni dopo la lettera di Madrid, lo stesso Camps ha ammesso : ” Preferisco che la nave sia fermata da Salvini e non da Pedro Sanchez (Primo Ministro spagnolo) a causa delle conseguenze economiche e legali”. Dimostrando come al solito, che  la nazione Italiana viene utilizzata spesso e sovente come “caprio espiatorio” da parte di tutta l’Europa. Soprattutto sulla questione migranti.

Fonte foto in evidenza

 

 

 

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Vittoria Seminara

Avatar
Salve, mi chiamo Vittoria Seminara, scrivo da quando avevo 12 anni. Ho pubblicato 5 libri, tutti premiati a livello internazionale. Il mio motto di battaglia è Vi Veri Veniversum vivus Vici, di Curzio Rufo, Con la forza della verità in vita ho conquistato l'universo.