Serie A: la salvezza

Serie A: la salvezza è una corsa all’ultimo respiro

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Serie A: la salvezza, una corsa ad ostacoli

Serie A: la salvezza è importante per diversi club. Alcuni si sono già messi Al riparo, altri invece, dovranno attendere fino all’ultimo respiro, per comprendere in quale campionato giocheranno la prossima stagione. Chievo Verona e Frosinone hanno già salutato la massima serie, sono già retrocesse in serie B. Manca un ultima casella da riempire. Le squadre pericolanti in questo momento, a tre giornate dal termine sono cinque. Empoli, Udinese, Genoa, Bologna e Parma. Certo alcune di esse hanno senza dubbio, maggiori possibilità di conservare la categoria, rispetto alle altre. Nove punti a disposizione, però potrebbero anche ribaltare, quelle che sono le attuali posizioni.

[adrotate banner=”37″]

Campionato di Serie A 2018/2019, la lotta per evitare la retrocessione: Empoli, Udinese, Genoa, Bologna, Parma

In questo momento la terzultima in classifica è l’Empoli Di Andreazzoli. Una squadra che gioca un buon calcio, ma che si trova in una situazione difficile. La bagarre è aperta. Davanti infatti a soli due punti di distanza (34), si trova l’Udinese. Una squadra che era partita, a detta loro, con altri obiettivi. Invece si é ritrovata a gestire una situazione molto differente. In piena lotta salvezza, e con i toscani alle calcagna. Anche il Genoa è un una posizione scomoda, quattro punti in più dell’Empoli, ed un punto interrogativo sul futuro. Più avanti Bologna e Parma, relativamente tranquille, ma non aritmeticamente al sicuro.

Sarà lotta fino alla fine.

Visto il calendario delle tre maggiori pericolanti, ci sarebbe ben poco da pronosticare. Certo i toscani in questo momento, sono quelli in maggiore difficoltà. Ma Udinese e Genoa non possono di certo dormire sonno tranquilli. Basta un mezzo passo falso, ed una vittoria empolese, per ritrovarsi catapultati all’inferno. Insomma tutto può succedere, gli ultimi 270 minuti ssranno un rebus. É assolutamente vietato distrarsi. La serie B, é ovviamente temuta da tutti, anche perché a livello economico, la differenza con la serie A è abissale.

Fonte foto copertina/Autore:LEGA NAZIONALE PROFESSIONISTI SERIE A

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24