Sleep Box, l’invenzione di Zuckerberg che aiuta a dormire

Condividi su:

 

Sleep Box è la nuova invenzione di Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook. Si tratta di un’invenzione che aiuta a dormire tutti coloro i quali, durante la notte si svegliano più volte.

Dunque, Mark Zuckemberg, oltre ad essere il fondatore di Facebook, può anche vantarsi di aver progettato e realizzato la Sleep Box. Più nello specifico, si tratta di una sorta di scatola costruita in legno, pensata appositamente per le persone che non riescono a dormire in modo continuo.

Da dove nasce l’idea di realizzare la Sleep Box?

Lo stesso Zuckerberg ha affermato che la sua nuova invenzione è nata per la moglie Priscilla. Sembrerebbe infatti che la moglie negli ultimi tempi stia riscontrando difficoltà nel dormire la notte. Il fondatore di Facebook e, ormai, inventore della Sleep Box avrebbe affermato:

“Essere mamma è difficile e da quando abbiamo avuto figli, Priscilla ha difficoltà a dormire tutta la notte. Si sveglia e controlla l’ora sul suo telefono poi non riesce più a riaddormentarsi. Così mi sono messo al lavoro per costruirle quella che ho chiamato la ‘scatola del sonno”.

Il ruolo principale, all’interno della Sleep Box, a quanto pare, lo svolge solo ed esclusivamente la luce. Infatti ad una certa ora, la ”scatola” emette una luce molto soffusa ma allo stesso tempo visibile. Spiega Zuckerberg:

”L’abbiamo posizionata sul suo comodino e, tra le 6 e le 7 del mattino, emette una luce debole ma abbastanza visibile affinché lei possa capire che è arrivato il momento che uno di noi due si alzi e vada dai bambini”.

La particolarità della ”scatola” sta nel fatto che chi dorme, non si accorge della luce quindi può continuare a dormire tranquillamente. Sembra che la nuova invenzione stia funzionando alla grande, in Casa Zuckerberg, con effetti positivi sulla qualità del sonno. Bisogna a questo punto capire se il prodotto potrebbe, in futuro, essere commercializzato.

Per tutte le novità del mondo della tecnologia seguiteci.

 

Fonte foto di copertina: Straitstimes

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24