Spagna: bimbo curato con omeopatia muore a 7 anni per asma

Una storia dell’orrore arriva dalla Spagna. Un bimbo di 7 anni è morto d’asma perchè i suoi genitori lo hanno curato solo attraverso l’omeopatia. La coppia ha poi vissuto con la salma per almeno un mese. Solo casualmente la polizia ha scoperto il cadavere in avanzato stato di decomposizione.

Orrore in Spagna

A Girona, in Spagna, due genitori hanno “ucciso” il loro bambino di 7 anni non concedendogli le cure di cui aveva bisogno. Il piccolo, infatti, soffriva di una forma d’asma. I genitori si sono rifiutati di curarlo, preferendo adottare l’omeopatia. Il piccolo non ha resistito ed è morto. Orrore, nell’orrore, i genitori hanno vissuto con il suo cadavere in casa per circa un mese.

Quando la polizia ha fatto irruzione, avvisata dal padrone di casa che da un anno non riceveva l’affitto, ha fatto la macabra scoperta. Il corpo si trovava nella stanza da letto dove dormivano tutti, compresi due figli adolescenti, avvolto in un lenzuolo. I due in aula si sono difesi raccontando di pensare che il figlio stesse dormendo e che potesse risvegliarsi con la preghiera. La coppia, Bruce Hopkins e la moglie Schrell, è originaria di Detroit.

Omeopatia assassina

I fatti narrati risalirebbero al gennaio del 2016, ma solo ora si è venuti a conoscenza della vicenda. Secondo l’accusa il comportamento dei genitori, che hanno curato il figlio attraverso l’omeopatia, ha causato la morte per negligenza.
La testimonianza di alcuni medici, infatti, inchioda gli Hopkins alle proprie responsabilità.

Sono tutti concordi nell’affermare che l’asma del piccolo, se curata adeguatamente, non sarebbe stata fatale in nessun caso. La figlia maggiore della coppia, che ha 18 anni, ha raccontato che i genitori non credevano alla medicina tradizionale perché quando la madre era andata dal medico per curare un’allergia era invece peggiorata.
Il Pm ha chiesto per la coppia tre anni e tre mesi di carcere.

VAI