Tifosi inviperiti

Tifosi inviperiti, perché il Cagliari non sa più vincere?

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Stavolta hanno perso la pazienza. Tifosi inviperiti all’uscita dello stadio dopo la partita Cagliari Napoli, terminata con il risultato di 0 a 1 in favore dei partenopei. Ennesima sconfitta per i sardi e decimo risultato senza vittoria; l’ultima risale a Cagliari Sampdoria 4-3, con il risultato riacciuffato all’ultimo secondo della partita. Insomma una squadra in crisi nera, che pare non trovare la via d’uscita. I supporters rossoblu ieri quindi hanno manifestato tutta la loro rabbia. Non sono delusi dalla serie negativa di risultati, ma proprio dall’atteggiamento della squadra. Una squadra senza mordente, senza gioco che sembra aver smarrito completamente la bussola. Il gioco che aveva fatto vedere nella prima parte della stagione, nella quale aveva racimolato ben 13 risultati utili positivi, pare essere ormai svanito nel nulla.

Tifosi inviperiti

A fine gara quindi i tifosi hanno fatto sentire la loro voce, chiedendo alla squadra di tirar fuori gli attributi. I rossoblu hanno avuto un’involuzione incredibile e ingiustificata. Dieci partite senza vittorie sono tantissime. Ma ciò che fa più infuriare i tifosi, è il fatto che vista la classifica attuale, ed il livello comunque medio-basso del campionato, con sole 3 vittorie conquistate magari in queste 10 partite, il Cagliari in questo momento avrebbe potuto occupare le prime 4-5 posizioni della classifica. Giocarsi veramente un posto in Europa. Non si riesce a comprendere perché la squadra si sia fermata, abbia smesso di giocare.

Cosa succede

I più maligni dicono e pensano che qualcosa sia partito dall’interno, visto che comunque non ha uno stadio adeguato per affrontare un torneo europeo. Quindi dovrebbe affrontare delle trasferte in stadi come Milano o Torino, con spese assolutamente fuori portata. C’è chi invece chi accusa solo ed esclusivamente il tecnico Maran incapace di reagire. Reo di non riuscire a dare un gioco alla squadra, protagonista di errori e sbagli continui, soprattutto nella scelta dell’undici da far scendere in campo, e ancor peggio nei cambi fatti durante la partita. Tempi E uomini da cambiare sempre errati. Insomma i tifosi ne hanno le tasche piene e sperano che ci sia una reazione già la settimana prossima a Verona. Una partita sicuramente difficile, contro una squadra in grande forma ma che tutto sommato dista solo una manciata di punti dai rossoblu. Vedremo, anche se a pensar male si fa peccato, ma a volte ci si azzecca.

 

foto

www.vistanet.it

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24