Tragedia: muore dopo incontro di boxe

 

Tragedia, muore Santillan dopo incontro sul ring

Tragedia, muore dopo aver combattuto sul ring a Buenos Aires. Sabato era salito sul tappeto, ed aveva combattuto contro Abreu, un pugile uruguaiano grande combattente. Purtroppo per l’argentino è stata una tragedia, morto a seguito di danni celebrali. Un episodio davvero spiacevole che ha lasciato di stucco tutto il mondo della boxe e non solo. Questo é un giorno di lutto per tutto lo sport. Quando un ragazzo, per di più uno sportivo muore prematuramente, e dopo aver esercitato la propria professione, rimane una sensazione di vuoto enorme. Santillan aveva solo 23 anni, un giovane di belle speranze.

Una morte annunciata

Il ragazzo argentino era salito sabato sera sul ring a Buenos Aires. Aveva incontrato Abreu per un match dei pesi superleggeri. Dopo la proclamazione del vincitore è in pratica avvenuta la tragedia. Santillan è crollato, caduto a terra, senza riprendere più conoscenza. Lo hanno immediatamente trasportato in un nosocomio della capitale argentina. Purtroppo è entrato in una stato di coma profondo, che è terminato dopo nemmeno una settimana con il peggiore degli epiloghi. Il crollo al tappetto dovrebbe essere dovuto a sei danno celebrali subiti durante l’incontro sul ring. Una vera e propria tragedia, che apre scenari particolari, e lascia in sospeso tante questioni.

Il precedente

Qualche giorno fa, esattamente tre, un pugile russo era morto. Si tratta di Maxim Dadashev di 28 anni. Anche lui ha perso la vita a causa dei colpi ricevuti, dopo un incontro dei pesi superleggeri. Santillan era soprannominato Dinamite e nella sua breve carriera aveva avuto buoni risultati. Per lui 27 incontri, scanditi da 19 vittorie, 6 sconfitte e due pareggi. Un pugile giovane e di belle speranze, che ha purtroppo perso la vita durante un incontro di boxe. Il mondo dello sport perde un suo protagonista ad una età davvero molto tenera.

 

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24