Veicolo su folla davanti moschea: ancora terrore a Londra

La polizia britannica non si sbilancia e continua a definire “incidente”, ciò che è avvenuto poco dopo la mezzanotte nei pressi della moschea di Finsbury Park, in Seven Sisters Road, un borgo londinese di Haringey. Un furgone sarebbe stato lanciato sulla folla e l’uomo alla guida, dopo essere sceso dal veicolo, avrebbe anche accoltellato un passante nonostante alcuni presenti lo avessero affrontato. La notizia è stata riportata da“Evening Standar online”, ma si attendono ulteriori approfondimenti.

Scotland Yard ha parlato di ‘grave incidente’ nei pressi della moschea

Intanto la polizia londinese resta schierata nel luogo dove si sono svolti i fatti, nei pressi della moschea di Finsbury Park. Qui, poco dopo la mezzanotte, un furgone è sbucato d’improvviso sul marciapiede e ha falciato la folla che usciva da un centro sociale islamico del quartiere, luogo dove – secondo i precetti del Ramadan – i fedeli avevano appena consumato il pasto al calar del sole.

Secondo le immagini trasmesse dalla Bbc, insieme alla polizia, sul posto sono giunti anche alcuni funzionari dell’antirerrorismo. Ufficialmente Scotland Yard parla di un “grave incidente” attraverso un breve comunicato e, in attesa di ulteriori sviluppi delle indagini, non ha ancora confermato che si tratti di un attacco. Mohammed Kobar, imam della moschea, sul “sun Online” ha commentato così quanto accaduto ieri sera: “Chi ha fatto questo voleva colpire le persone, dunque si tratta certamente di attacco terroristico, come quelli avvenuti a London Bridge, Westminster e Manchester”.

Il bilancio, almeno per ora, sarebbe di un morto e otto feriti

Intanto la premier britannica Theresa May, in una brevissima dichiarazione diffusa da “Downing Streeet”, ha commentato l’accaduto con poche parole, ma non ha parlato di terrorismo. Intorno alle quattro del mattino è arrivato il primo comunicato ufficiale della polizia di Londra, in cui si parla di un morto e otto feriti, più un certo numero di contusi  che sono stati curati sul posto dai mezzi di soccorso.

Via

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: