Verstappen vince il GP di Francia, Leclerc a muro mentre era al comando

Verstappen vince il GP di Francia, Leclerc a muro mentre era al comando

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Dalle stelle alle stalle per la Ferrari. Dopo aver conquistato un’incredibile pole position nella giornata di ieri, in gara Leclerc è finito a muro mentre era al comando appena ha iniziato a spingere mentre si avvicinava alla sua prima sosta ai box. Max Verstappen ha vinto il GP di Francia avanti a Lewis Hamilton che, oggi, ha corso il suo 300° Gran Premio in Formula 1. Podio anche per l’altra Mercedes, quella di Russell, dopo una lotta senza esclusione di colpi con Perez nelle fasi finali. Per la Ferrari e Leclerc i mondiali piloti e costruttori si fanno sempre più lontani, nonostante le vittorie recenti.

Sintesi della gara, Verstappen allunga nel mondiale

Al via, Leclerc è riuscito a mantenere il comando della gara su Verstappen. Hamilton, però, è stato quello che è partito meglio riuscendo a superare Perez nei primissimi metri dopo il via. Nelle retrovie Sainz, invece, è stato molto più cauto, guadagnando una sola posizione nel primo giro.

I primi giri Verstappen ha sempre avuto il DRS su Leclerc: era costantemente sotto il secondo e sui rettilinei l’olandese guadagnava diversi decimi, che poi perdeva nel terzo settore. Proprio quando Leclerc sembrava aver finito le gomme, una decina di giri dopo, il monegasco della Ferrari ha iniziato a guadagnare 1/2 decimi a giro riuscendo a portare Verstappen fuori dalla zona DRS. A quel punto, quando il distacco era intorno ai 2 secondi, Verstappen è tornato ai box per montare le gomme dure. Nel frattempo, in radio, a Leclerc era stato detto che le gomme più dure erano più lente di 2 decimi a giro rispetto alle simulazioni.

A quel punto il monegasco ha preferito restare in pista con le gomme visibilmente usurate. Purtroppo per il pilota Ferrari, un testacoda in curva 7 lo ha fatto finire la corsa contro le barriere costringendolo al ritiro. L’ingresso della Safety Car ha agevolato la sosta ad Hamilton e Sainz. Il pilota inglese si è ritrovato secondo subito alle spalle di Verstappen. Per Sainz, una sosta lenta e un successivo unsafe release gli sono costati una penalità di 5 secondi scontati al pit stop successivo. Sainz era l’unico ad avere gomme medie alla ripartenza nella top ten. Il passo all’inizio era molto più veloce, ma lo spagnolo ha faticato a superare Russell e successivamente Perez. Con Russell, dopo alcuni giri, Sainz è riuscito a compiere un sorpasso all’esterno della curva 6. Con Perez, il sorpasso è stato molto più difficile: il ruota a ruota ha tenuto tutti con il fiato sospeso, finché Sainz non è riuscito a superare Perez all’interno dell’ultima curva.

Sainz, poi, è tornato nuovamente ai box a 10 giri dalla fine per scontare la penalità e montare nuovamente le gomme medie. Al suo rientro in nona posizione, in pochi giri si è portato in quinta posizione. Nel frattempo la battaglia tra Russell e Perez si è infuocata fino all’ultimo giro con un arrivo in volata fra i due. Russell ha sfruttato un attimo di esitazione nella ripartenza dopo la Virtual Safety Car per passare Perez. Quest’ultimo ha tenuto il passo senza riuscire a tornare avanti.

Verstappen allunga nel mondiale piloti di 25 punti e Red Bull fa altrettanto con un primo ed un quarto posto. Per la Ferrari il mondiale diventa sempre più in salita.

L’ordine di arrivo

Pos. No. Pilota Auto Giri Tempo Pts
1 1 Max Verstappen Red Bull Racing Rbpt 53 1:30:02.112 25
2 44 Lewis Hamilton Mercedes 53 +10.587s 18
3 63 George Russell Mercedes 53 +16.495s 15
4 11 Sergio Perez Red Bull Racing Rbpt 53 +17.310s 12
5 55 Carlos Sainz Ferrari 53 +28.872s 11
6 14 Fernando Alonso Alpine Renault 53 +42.879s 8
7 4 Lando Norris Mclaren Mercedes 53 +52.026s 6
8 31 Esteban Ocon Alpine Renault 53 +56.959s 4
9 3 Daniel Ricciardo Mclaren Mercedes 53 +60.372s 2
10 18 Lance Stroll Aston Martin Aramco Mercedes 53 +62.549s 1
11 5 Sebastian Vettel Aston Martin Aramco Mercedes 53 +64.494s 0
12 10 Pierre Gasly Alphatauri Rbpt 53 +65.448s 0
13 23 Alexander Albon Williams Mercedes 53 +68.565s 0
14 77 Valtteri Bottas Alfa Romeo Ferrari 53 +76.666s 0
15 47 Mick Schumacher Haas Ferrari 53 +80.394s 0
16 24 Zhou Guanyu Alfa Romeo Ferrari 47 DNF 0
NC 6 Nicholas Latifi Williams Mercedes 40 DNF 0
NC 20 Kevin Magnussen Haas Ferrari 37 DNF 0
NC 16 Charles Leclerc Ferrari 17 DNF 0
NC 22 Yuki Tsunoda Alphatauri Rbpt 17 DNF 0

Fonte immagine copertina: Red Bull Content Pool

Autore dell'articolo: Francesco Menna

Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com