via col vento razzista

Via col vento razzista, film ritirato

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Via col vento razzista, film ritirato. La notizia ha del clamoroso in quanto trattasi di una delle pellicole cinematografiche più amate al mondo

Eppure la notizia è vera: Via col vento razzista e la piattaforma HBO Max ritira il film; uno dei film preferito anche dal presidente Trump non sarà più visibile su tale portale.

Il tutto nasce dunque sulla scia del caso dell’uccisione, da parte di un poliziotto di Minneapolis, del nero George Floyd.

Una scelta fatta sicuramente in nome del politicamente corretto ma che non frena il prestigio e l’amore verso il film di tanti appassionati.

Certo, il film è figlio dei suoi tempi (1939) e la HBO spiega così il ritiro:

E’ il prodotto del suo tempo e presenta alcuni pregiudizi etnici e razziali che sfortunatamente sono stati comuni nella società americana.

Un affetto dimostrato altresì con i numeri: è uno dei film campioni di incassi di tutti i tempi e nel 1998; ed è al sesto posto nella classifica dei più grandi film di tutti i tempi dell’American Film Institute.

La pellicola con Vivien Leigh, Clark Gable e Olivia de Havilland è considerata infatti un classico del cinema americano,

Non solo una storia d’amore ma un pezzo di storia americana

Rossella O’Hara e Rhett Butler come dimenticare i due protagonisti del film vincitore di 8 statuette, tra cui quella a Hattie McDaniel, migliore attrice non protagonista e prima afroamericana a vincere un Oscar.

Il film, che adotta pienamente il punto di vista degli schiavisti degli stati del Sud ai tempi della Guerra di Secessione, è pura espressione della cultura segregazionista americana della prima metà del ‘900.

Risultando quindi interamente basato su stereotipi razzisti, particolarmente evidenti nella rappresentazione degli afroamericani (nei loro modi, nei loro atteggiamenti, nel loro linguaggio).

Proiettato in anteprima ad Atlanta il 15 dicembre 1939, il film fu accolto positivamente dalla critica che ne apprezzò soprattutto il cast.

Fu immensamente popolare anche tra il pubblico, rimanendo il film col maggiore incasso nella storia del cinema per oltre un quarto di secolo.

Articoli simili: Woody Allen smette di fare film?

Foto: Wikipedia

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.