Carlo Ancelotti

Carlo Ancelotti e le verità nascoste

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Dopo l’esperienza a Napoli Carlo Ancelotti ha cambiato aria. Adesso allena in Inghilterra, più precisamente a Liverpool sponda Everton. In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, il mister di Reggiolo ha spiegato alcune situazioni. Dichiarazioni scottanti che hanno rivelato alcuni particolari finora sconosciuti. Il Napoli secondo Ancelotti è stata una bella avventura, purtroppo conclusasi in maniera non del tutto felice. “Vivere in una città come Napoli è stato molto bello e interessante. Avevamo delle aspettative differenti, ma a causa di situazioni di varia natura, non è andata come ci si aspettava“. In effetti i partenopei stanno disputando un campionato, al di sotto di quelle che potrebbero essere le proprie potenzialità.

Carlo Ancelotti: “Ho il mio modo di lavorare”

L’attuale tecnico dell’Everton ha poi proseguito nelle sue dichiarazioni. Ha infatti precisato di avere un metodo di lavoro, magari differente da quello di altri, ma che comunque non avrebbe mai cambiato per nessun motivo. Ad un certo punto infatti anche il presidente del Napoli De Laurentiis, avrebbe chiesto di usare un po’ di più la frusta con i giocatori. Ancelotti ha risposto dicendo che lui non lo avrebbe mai fatto. D’altronde ha dichiarato: Io non ho mai usato la frusta, me lo hanno chiesto anche in precedenti esperienze come Chelsea e Paris Saint-Germain dove ho vinto, e non l’ho mai fatto. L’unica società che veramente mi conosceva e non mi ha mai chiesto una cosa del genere è stato il Milan, dov’è comunque ho avuto anche dei periodi di difficoltà“.

Arrivederci Napoli

Intanto il tecnico si è accasato Inghilterra. Ma ad un certo punto dell’esperienza napoletana,  il presidente gli avrebbe comunicato di voler cambiare la guida tecnica. A quel punto Ancelotti avrebbe detto: “Sei sicuro?”. De Laurentiis avrebbe risposto in maniera affermativa. A quel punto Ancelotti si sarebbe messo alla ricerca di una nuova squadra, per non rimanere fermo senza allenare, pur avendo la possibilità di essere ugualmente pagato.

 

Foto

www.corriere.it

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24