Geoghegan Hart

Geoghegan Hart vince tappa 1 del Tour of the Alps

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Oggi, lunedì 22 aprile è iniziato il Tour of the Alps con la disputa della prima tappa. La frazione è stata vinta dall’inglese Geoghegan Hart, corridore del team Sky.

Il corridore ha tagliato per primo il traguardo lasciandosi alle spalle rispettivamente i corridori  Alex Aramburu e Roland Thalmann che hanno completato il podio.

Per Geoghegan Hart si tratta del primo successo in carriera da professionista e prima maglia ciclamino.

Il britannico ha maturato quattro secondi di vantaggio da difendere nella seconda frazione, in programma domani, martedì 23 aprile.

La tappa da Reith im Alpbachtal a Scena consta di 178 chilometri.

Da sottolineare, nella giornata di oggi, anche la buona prestazione del compagno di squadra Chris Froome, ma anche dell’azzurro Vincenzo Nibali, capitano del team Bahrain Merida.

Geoghegan Hart vince la prima tappa. Bene anche l’azzurro Nibali

Nella prima tappa del Tour of the Alps è emersa anche la buona prestazione di Vincenzo Nibali, nonostante abbia chiuso la prestazione fuori dai primi dieci corridori.

Lo Squalo dello Stretto ha messo in spolvero una buona condizione fisica e atletica. Ricordiamo infatti che per il corridore messinese, il Tour of the Alps è l’occasione giusta per affinare la sua condizione atletica in vista del Giro d’Italia.

La corsa rosa infatti, è in programma proprio l’11 di maggio con partenza da Bologna. Nibali, in questa frazione, ha attaccato quando al traguardo finale mancavano ancora 13 chilometri, frazionando il gruppo.

Sul finale invece, non ha voluto forzare, ma ha controllato i possibili rivali per la vittoria finale, tra cui Chris Froome.

Come riportato dal sito tuttobiciweb, Nibali al termine della corsa ha affermato:

“Ho avuto buone sensazioni, era importante capire a che punto sono in corsa dopo il lungo ritiro in altura e sono contento perché anche la squadra ha lavorato bene e mi ha protetto fino alla salita finale”.

Non resta quindi che continuare a seguire la corsa per scoprire chi sarà il vincitore finale.

Fonte immagine: Cycling Weekly

 

 

 

 

Autore dell'articolo: Annamaria Sabiu