governo e ripresa economica

Governo e ripresa economica

 

Il ministro dell’Economia Giovanni Tria illustra gli obiettivi del Governo per favorire la ripresa economica del paese.

Governo Conte e ripresa economica

Il ministro Tria si mostra fiducioso e ottimista durante il suo intervento all’assemblea dell’Abi.

La ripresa economica dell’Italia, seppur con ritmi lenti e non ancora soddisfacenti, tuttavia è in atto e ci sono ottime basi di crescita a suo avviso.

Ciò che, al momento, frena la tanto attesa ripresa economica nazionale è il rallentamento della produzione industriale che comporta, anche, un rallentamento delle esportazioni, elemento chiave dell’economia italiana.

Piano del governo per favorire la ripresa economica

Il Governo Conte ha tra le sue priorità quella di tornare a far crescere il paese.

 La risposta del nuovo governo alla crisi sarà procedere con le riforme strutturali previste nel contratto.

L’Italia deve tornare ad avere gli strumenti endogeni adatti a saper far fronte a shock esogeni. Per questo è importante attivare strumenti interni di crescita.

A tal proposito il ministro Tria elenca i 3 obiettivi precipui finalizzati ad implementare la ripresa economica.

1) Riforma delle imposte: ridurre gradualmente il carico fiscale sui redditi di imprese e famiglie al fine di favorire il recupero del potere d’acquisto, gli investimenti, la domanda di beni e, di conseguenza, la produzione.

2) Inclusione sociale: riforma delle Agenzie per il Lavoro e implementazione delle politiche attive sul lavoro in modo da ridurre il numero di disoccupati e inoccupati e contrastare la povertà.

Più lavoratori stipendiati significa anche più persone che possono acquistare beni di vario tipo e, dunque, anche qui lo scopo sarà rilanciare la produzione made in Italy incrementando la domanda.

3) rilancio degli investimenti pubblici, non solo tramite maggiori risorse di bilancio, ma anche rimuovendo gli ostacoli burocratici e le debolezze organizzative che li hanno frenati negli ultimi anni.
Il Governo intende puntare sullo stimolo endogeno alla ripresa economica e per fare ciò è  necessario semplificare e sburocratizzare in modo da favorire e attirare gli investimenti sia pubblici sia privati.
Solo così si creerà un terreno fertile per creare nuova occupazione.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24