Hay-on-Wye: la suggestiva città dei libri

“Esiste un posto dove ci sono più libri che abitanti. Esiste un posto dove ci sono più librerie che case”. Questo posto è Hay-on-Wye, la città dei Libri.

La città si trova lungo il fiume Wye, al confine tra il Galles e la contea inglese di Herefordshire, ai piedi della catena montuosa del Brecon Beacons. Questo piccolo borgo medievale che sembra uscito dalle favole è il maggior centro al mondo di volumi usati e d’antiquariato. Ha, infatti, solo 1.400 abitanti e circa quaranta librerie che vendono per lo più libri usati.

Tutto iniziò nel 1961 quando il signor Richard Booth aprì una libreria in una ex caserma dei Pompieri e iniziò a vendere reminders fatti arrivare appositamente dagli Stati Uniti, creando così un piccolo spaccio del libro usato. L’iniziativa ebbe talmente tanto successo tra gli abitanti del posto e tra quelli dei villaggi accanto che presto ne vennero aperte altre. Ma Richard Booth ebbe un’altra idea geniale, il 1° aprile del 1977, proclamò Hay-on-Wye stato indipendente e si auto-elesse re del Principato. L’operazione ebbe tanto successo e Hay-on-Wye balzò alle cronache di tutto il mondo facendo si che nel il villaggio si moltiplicassero le librerie.

Hay-on-Wye oggi è il paradiso terrestre per tutti gli amanti della letteratura

Oggi in questa fantastica cittadina è possibile acquistare libri nuovi e usati ovunque: in farmacia, dal fruttivendolo, dal fioraio… Esistono anche gli Honesty Bookshops, che sono veri e propri negozi a cielo aperto dove si può prendere ciò che si vuole lasciando in un barattolo di latta rosso una sterlina per i libri con copertina rigida, 50 centesimi per gli altri. Ovviamente sono state create anche librerie specializzate. C’è quella per i bambini, c’è quella dei libri di cucina, della poesia, quella dedicata ai libri rari e perfino quella specializzata in libri di botanica. Ma la più prestigiosa di tutte è la Richard Booth’s Bookshop, suddivisa su tre piani con tanto di caffetteria, sala lettura, centro yoga e addirittura un cinema. Nel 1988 venne istituito il un festival letterario, Hay Festival, patrocinato dal prestigioso quotidiano britannico The Guardian e si tiene ogni anno nel mese di maggio.

Via