Cagliari Vs Inter, polemiche accese dei rossoblu

Joao Pedro giura amore eterno alla maglia rossoblù

 

Joao Pedro arrivò a Cagliari insieme a Zeman, proprio su precisa indicazione del boemo. Da lì è passata tanta acqua sotto i ponti. Il brasiliano ha cambiato diverse volte ruolo, tecnici, ma mai la maglia. Pian piano è diventato sempre più importante e centrale nel progetto rossoblu. Adesso, da questa stagione, è riuscito anche a indossare la fascia da capitano. Un motivo d’orgoglio in più per sentirsi sempre più “dentro” il Cagliari e la città. Ormai il brasiliano si è “riciclato” ed è diventato un attaccante, tra i più forti del nostro campionato. Sta infatti segnando regolarmente da anni, ed andando facilmente in doppia cifra. Insomma numeri importanti, che lo hanno fatto divenire un oggetto di mercato davvero appetibile.

Joao Pedro, parole d’amore per il Cagliari

J.P. 10, come lo chiamano a Cagliari, ha avuto parole d’amore per il “suo” Cagliari.

” Sono in una grande squadra, una società importantissima e di tradizione. Sono fiero di vestire questi colori, rappresento insieme ai compagni e al club un’intera Terra e il suo Popolo e per questo sono molto fiero. È bellissimo stare qui e non penso minimamente a spostarmi, voglio restare qui a Cagliari. Questo è il mio desiderio”. Parole che lo mettono in cima alle preferenze dei tifosi cagliaritani. Soprattutto nei loro cuori, che dopo una iniziale diffidenza, lo hanno eletto ad idolo assoluto.

Il futuro di Joao

Per lui si potrebbe profilare un futuro alla Daniele Conti. Joao vuole diventare una bandiera, un simbolo della Sardegna intera e del Cagliari in particolare. La strada la sta tracciando a suon di gol. Ormai è lui il bomber rossoblu. Le sue parole verranno ascoltate dal club, che potrebbe davvero tenerlo e farne una vera e propria bandiera. Adesso la palla passa a Tommaso Giulini, che dovrà decidere, se, cedere il suo gioiello o farne una bandiera importante.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24