La giornata internazionale del cane

La giornata internazionale del cane

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com
 

La giornata internazionale del cane. Oggi ci celebra nel mondo la festa del miglior amico dell’uomo, simbolo in assoluto della fedeltà

Nasce dunque nel 2004 in Usa la giornata internazionale del cane su iniziativa dell’esperta di animali domestici Colleen Paige.

La data scelta inoltre ha un motivo bene preciso: è il giorno in cui la famiglia di Colleen adottò il primo cane quando lei aveva 10 anni.

Da allora, gli animalisti di vari paesi in tutto il mondo hanno dato voce alla sua iniziativa di dedicare una giornata ai cani, che oggi si festeggia ovunque.

Un amico a 4 zampe, il più fedele di tutti, quello che riconosce la macchina o i passi del proprio padrone a distanza di metri; quello che capisce gli stati d’animo ed è sempre pronto a stare vicino all’amico umano.

Il cane e la giornata che lo celebra anche in Italia dove il legame con l’uomo è sempre più forte

Il Rapporto Italia del 2020, mette in evidenza infatti come nel 2019, la percentuale di chi ha un animale domestico era del 33,6%, nel 2018 del 32,4%. La scelta del cane tra le mura domestiche è poi del 48,8%.

Quindi quasi la metà degli italiani sceglie il cane e la giornata risulta essere più importante in tempi di Codiv e vacanze

A tal proposito Ca’ Zampa ha messo a punto 5 consigli per coniugare i due aspetti e Marco Maggi, coordinatore servizi veterinari Ca’ Zampa, precisa:

E’ importante dire subito che le vacanze, e in generale il tempo che si trascorre con il proprio pet, vanno passate in tranquillità e relax soprattutto ora.

Ribadisco che l’Oms a più riprese ha chiarito che ad oggi non ci sono studi che dimostrano che è possibile un contagio da pet a uomo; ma è opportuno continuare a seguire, anche in vacanza, delle regole di igiene anche per il proprio pet.

Prima di partire, così come facciamo in Ca’ Zampa, raccomando di fare visita al proprio veterinario per un check up e per qualche consiglio utile.

Ecco dunque i 5 consigli utili:

  • Agenda di viaggio: è sempre bene portare con sé il libretto delle vaccinazioni e il certificato di buona salute. Se si va all’estero, anche il passaporto;
  • Check up estivo: è opportuno fare un controllo al sistema cardiocircolatorio e allo stato della pelle, orecchie e polpastrelli;
  • Stop ai parassiti: prima di partire si consiglia un ultimo richiamo trattamento anti parassitario che includa un test Filaria e/o Leishmania; un trattamento contro pulci e zecche e un rapido check up dermatologico per controllare cute e mantello;
  • Igienizzati e contenti: vanno messi in valigia shampoo e salviette igienizzanti (possibilmente a base di Clorexidina);
  • Menù da bagnasciuga: Se la preferenza è per il cibo industriale, basta portare con sé crocchette e scatolette oppure comprarle nei negozi. Nel caso di “pappa” fatta in casa, sarebbe meglio abituare l’amico a quattro zampe a pet food industriale e tradizionale almeno 15 giorni prima di partire.
Per favore supportaci e metti mi piace!!

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Avatar
Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.