malattie croniche

Malattie croniche, colpito il 50% degli anziani

intopic.it feedelissimo.com  
 

Malattie croniche, colpito il 50% degli anziani. In Italia il fenomeno investe quasi 7 milioni di over 65

Cardiopatie, diabete, asma, depressione, osteoporosi, artrosi, artrite reumatoide: sono alcune delle malattie croniche che colpiscono gli anziani.

Sono in troppi però coloro che non aderiscono ai trattamenti o li abbandonano dopo un breve periodo: si stima che solo la metà dei pazienti assuma i farmaci in modo corretto (Organizzazione mondiale della sanità).

I “non aderenti” infatti superano il 70% fra gli anziani, che spesso sono colpiti da diverse malattie e affrontano maggiori difficoltà a seguire le indicazioni del medico.

Malattie croniche, l’11% degli anziani (circa un milione e 500mila persone in Italia) deve assumere ogni giorno 10 o più farmaci

Per sensibilizzare tutti i cittadini, in particolare gli over 65, sull’importanza dell’aderenza terapeutica, prende il via il primo progetto nazionale Io aderisco, tu che fai? che coinvolge i nipoti: insegneranno ai nonni come rispettare le prescrizioni dei clinici.

L’iniziativa è promossa dal Comitato italiano per l’aderenza alla terapia (Ciat).

Il problema dell’aderenza non riguarda solo i farmaci, ma anche i consigli per adottare uno stile di vita sano:

  • non fumare,
  • seguire una dieta corretta,
  • svolgere attività fisica costante.

Quali sono le malattie croniche e i trattamenti più seguiti?

  • Solo il 57,7% dei pazienti aderisce ai trattamenti antipertensivi,
  • il 63,4% alle terapie ipoglicemizzanti per la cura del diabete,
  • il 40,3% alle cure antidepressive,
  • 13,4% ai trattamenti con i farmaci per le sindromi ostruttive delle vie respiratorie,
  • 52,1% alle cure contro l’osteoporosi.

Negli Stati Uniti la mancata aderenza causa sprechi per circa 100 miliardi di dollari ogni anno, in Europa si stimano 194.500 decessi e 125 miliardi di euro l’anno per i costi dei ricoveri dovuti a questo problema.

Roberto Messina presidente Senior Italia FederAnziani:

In Italia, in 40 anni (1975-2015), l’aspettativa di vita si è molto allungata in entrambi i sessi.

Oggi un over 65 ha ancora davanti a sé più di un ventennio.

In particolare, la speranza di vita alla nascita (2017) è pari a 80,6 anni per gli uomini e a 84,9 anni per le donne.

Questi risultati sono stati influenzati, nel tempo, dai progressi della ricerca in medicina, dalle terapie innovative, dalle diagnosi precoci e dalle campagne di prevenzione.

La popolazione anziana è quella più a rischio sotto il profilo dell’aderenza alle terapie, soprattutto in compresenza di numerose patologie.

L’Italia è al secondo posto in Europa per indice di vecchiaia, con intuibili conseguenze sull’assistenza sanitaria a causa del numero elevato dei malati cronici.

L’aderenza alle terapie è pertanto fondamentale per la sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale.

Depositato inoltre il disegno di legge che prevede l’istituzione, il 12 aprile, della “Giornata Nazionale dell’aderenza alle terapie”, la prima mai realizzata, che intende promuovere cultura a 360 gradi su questi temi.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Avatar
Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.