Mangiare pasta o riso di 5 giorni può essere letale

intopic.it feedelissimo.com  
 

Mangiare pasta o riso di 5 giorni può essere letale. Se la carne viene lasciata fuori dal frigo per troppo tempo, sappiamo tutti che dobbiamo buttarla. Ma che dire di riso o pasta? Ebbene, secondo alcuni studi il rischio di intossicazione con riso o pasta cucinata e mangiata dopo 5 giorni, può essere equiparato a quello di mangiare carne andata a male. Un vero e proprio rischio per la nostra salute.

La causa di tutto è un batterio. Questo prende il nome di Bacillus cereus e vive ovunque: suolo, cibo o nell’intestino. Sull’argomento è intervenuto Anukriti Mathur, ricercatrice di biotecnologia presso la Australian National University. Avrebbe spiegato chiaramente quali sono gli habitat “preferiti” di questo pericoloso batterio. “Gli habitat naturali noti di B. cereus sono di ampia portata, compresi suolo, animali, insetti, polvere e piante“.

L’affermazione più allarmante riguarda il modo in cui il batterio è più propenso a riprodursi. A quanto pare i batteri  Bacillus cereus si riproducono utilizzando i nutrienti dei prodotti alimentar tra cui riso, latticini, spezie, cibi secchi e verdure. È pur vero che alcuni ceppi di questo batterio sono utili per i probiotici. Altri però possono essere causa di pericolose intossicazioni alimentar. Il rischio maggiore incombe proprio quando il cibo viene conservato in condizioni sbagliate.

Mangiare pasta o riso di 5 giorni può portare alla morte

Nel 2005, è stato registrato un caso riguardante cinque bambini, della stessa famiglia, che si sono ammalati mangiando un’insalata di pasta di quattro giorni. Sembrerebbe che l’insalata di pasta sia stata preparata un venerdì e portata a un picnic il sabato. Dopo essere tornati dal picnic, la pasta è stata conservata in frigorifero fino al lunedì sera. Dunque, la pasta cucinata il venerdì è stata consumata, dai bambini, come cena del lunedì.

Quella notte i bambini iniziarono a vomitare e furono inevitabilmente portati in ospedale. Purtroppo, il riscontro è stato drammatico. Infatti il bambino più piccolo è morto. Un altro invece ha riscontrato un’insufficienza epatica. Mentre gli altri presentavano intossicazione alimentare meno grave e potevano essere curati più facilmente.

Dunque, sebbene queste morti siano fortunatamente rare, sono state registrate più di una volta. Un altro caso risale al 2011. Si tratta della storia di uno studente di 20 anni in Belgio, il quale avrebbe preparato pasti per tutta la settimana. In quella occasione, il tutto fu causato da spaghetti al pomodoro.

Il ragazzo aveva cucinato la pasta cinque giorni prima. Quel giorno lasciò accidentalmente il cibo sul banco della cucina per un periodo di tempo non specificato. Dopo aver accusato sintomi molto simili ad una intossicazione, il ragazzo morì quella stessa notte. Però, è bene sottolineare che spesso il tutto si risolve con una intossicazione alimentare.

Fonte foto articolo: pixabay

Leggi anche Nuova app rileva gravi malattie agli occhi nei bambini

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Emanuela Acri

Avatar
Grafica pubblicitaria, appassionata di tecnologia e sport.