Nuova app rileva gravi malattie

Nuova app rileva gravi malattie agli occhi nei bambini

intopic.it feedelissimo.com  
 

Nuova app rileva gravi malattie agli occhi nei bambini. Spesso e volentieri ci preoccupiamo dei fastidiosi “occhi rossi” dopo aver scattato una foto. Pochi sanno però che la vera preoccupazione dovrebbe nascere, in alcuni casi, se all’interno della foto appare un riflesso bianco nell’occhio. Infatti a volte, quella macchiolina bianca, è sintomo di gravi patologie.

Dunque, una nuova applicazione potrebbe essere utile per scoprire il cosiddetto occhio bianco nei bambini. Il riflesso bianco all’interno dell’occhio potrebbe essere il sintomo di una malattia della retina. Con la nuova app si potrebbe fare una diagnosi precoce in modo tale da poter intervenire in tempo.

Nuova app rileva gravi malattie agli occhi: si chiama White Eye Detector

Quell’app, chiamata White Eye Detector, è stata ora testata su 50.000 foto di 20 bambini con patologie oculari confermate e 20 con occhi normali. I risultati pare siano veramente eclatanti. Infatti, i bambini che hanno riscontrato la malattia, con l’aiuto dell’app avrebbero potuto avere una diagnosi circa un anno prima. C’è da dire però che la nuova applicazione è stata in grado di individuare l’occhio bianco su una foto su tre.

Dunque, l’occhio bianco può essere un segno di diverse malattie tra cui cataratta, anomalie dei vasi sanguigni e tumori chiamati retinoblastomi. In questo ultimo caso, una diagnosi precoce potrebbe prevenire la perdita della vista ed eventualmente i trattamenti come la chemioterapia. Tuttavia, l’app non è in grado di distinguere la sia la patologia legata agli occhi bianchi.

L’invenzione dell’app è nata a seguito di un problema che ha avuto il figlio di uno dei creatori di White Eye Detector. Infatti, al piccolo è stato diagnosticato un retinoblastoma a soli 3 mesi e di conseguenza ha perso un occhio. Quando il ricercatore tornò a guardare le foto di famiglia, vide l’occhio bianco apparire per la prima volta nelle foto scattate quando il figlio aveva solo 12 giorni.

L’app è stata scaricata da decine di migliaia di persone. E pare che l’app abbia aiutato molti bambini a ottenere una diagnosi precoce. “I genitori che vedono l’occhio bianco dovrebbero controllarlo“, afferma Ashwin Reddy, consulente per il retinoblastoma presso il Royal London Hospital nel Regno Unito. Ma teme che tali app possano portare molte persone a venire per i controlli. Quindi niente allarmismi.

Fonte foto copertina: pixabay

Leggi anche Vulnerabilità WhatsApp: una GIF per rubare i dati

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Emanuela Acri

Avatar
Grafica pubblicitaria, appassionata di tecnologia e sport.