Pensioni, lavoro a 67: Governo Gentiloni al vaglio

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Pensioni : l’aspettativa di vita e salita, quindi tutti a lavoro anche a 67 anni. Sul fronte pensioni tiene banco la questione dell’adeguamento automatico alla speranza di vita che dal 2019 dovrebbe portare un’ulteriore incremento dell’età pensionabile. Giuliano Poletti, rispondendo a un’interrogazione parlamentare dell’onorevole Walter Rizzetto, ha affermato che: “Non è possibile avanzare alcuna ipotesi rispetto alla procedura”. Il sistema dell’adeguamento alla speranza di vita finora è stato cancellato, nella legge di Bilancio 2017, solo per i lavoratori addetti alle mansioni usuranti.

L’0norevole Rizzetto, ha replicato che: “E’ necessario abolire l’attuale sistema di adeguamento delle pensioni per eliminare un meccanismo che determina un grave pregiudizio per i cittadini. Non aumentando la speranza di vita aumenta invece il tempo di accesso all’assegno pensionistico”.

Il vicepresidente della Commissione alla Camera si è infine augurato che il Ministro del Lavoro risponda in autunno: “Ministro, di fatto oggi non mi ha risposto, spero mi risponderà a questo punto in autunno, quando arriveranno dei nuovi dati”.

Pensioni: l’attuale sistema di adeguamento va abolito, il lavoro non ce neanche per i giovani.

Il ministro Poletti ha concluso: “L’eventuale revisione dei requisiti che entreranno in vigore nel 2019 dovrà essere effettuata entro il 31 dicembre del 2017, sulla base dei dati forniti dall’Istat che, secondo le informazioni avute, saranno disponibili non prima del prossimo autunno. Ad oggi quindi non è possibile avanzare alcuna ipotesi”.

Dunque la questione è stata rinviata all’autunno prossimo, quando il Governo di Paolo Gentiloni sarà chiamato ad adottare il decreto che dovrebbe revisionare anche dell’età minima della pensione di vecchiaia con l’aggiornamento dell’aspettativa di vita dei lavoratori con 65 anni di età, nell’ambito della riforma delle pensioni sulla base dei dati Istat potrebbe determinare un decisivo e temuto innalzamento dell’età pensionabile fino a 67 anni.

Si potrebbe infine dire che in Italia la forza lavoro futura sarà di gente adulta e immigrati, visto che i ragazzi sono continuamente in fuga dal bel paese.

Via

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24