Pericolo!!! Sterminati asini selvatici in California

Pericolo!!! Sterminati asini selvatici in California

 

Sterminati asini selvatici in California.

Ancora una volta la lunga e segreta mano assassina dell’uomo tenta di sterminare una specie di animale selvatico nel deserto del Mojave, una eco regione della California.

In essa vivono anche gli asini selvatici, che, lentamente, ma inesorabilmente sono oggetto di attenzione di cacciatori di frodo.

L’asino selvatico vive in branchi composti da circa dieci individui senza alcuna gerarchia, diffidente all’inizio, ma poi anche socievole  ed amante di stare in compagnia.

Il deserto del Mojave si estende fra gli stati della California, del Nevada, dell’Arizona e dello Utah.

Al suo interno si trova la Death Valley e altri Parchi che hanno al loro interno tante stranezze.

Sterminati asini selvatici in California

Circa un terzo degli asini selvatici presenti sono stati trovati morti nel loro habitat naturale.

Proprio dove vivono allo stato brado, senza dare alcun fastidio all’uomo ed alle altre specie di animali presenti nella zona.

L’asino selvatico infatti è un animale pacifico, che ama questa zona calda, dove trova le particolari erbe di cui ha bisogno per la sua sopravvivenza.

La sua alimentazione è costituita solo di arbusti spinosi ed erba secca, nei primi sei mesi di vita non ha bisogno di acqua.

Ha un carattere pigro e lento nei movimenti, con carattere paziente.

Cosa c’è dietro il fenomeno

Sembra che dietro il fenomeno del loro abbattimento ci sia lo sfruttamento della loro pelle e della loro carne

Nella medicina cinese, infatti, è un ingrediente essenziale e tradizionale per il prodotto farmaceutico (se tale si può definire) chiamato ejiao: una specie di gelatina considerata curativa e afrodisiaca.

L’ingrediente è diventato molto difficile da reperire anche negli altri continenti, per cui i bracconieri si sono ben organizzati e seguitano imperterriti nelle loro stragi.

Il fenomeno del bracconaggio ha costretto il Governo della California a porre la taglia di 10.000 dollari a chi aiuterà a catturare gli autori dello sterminio in atto.

La battaglia è soltanto agli inizi e tutti si augurano che le misure adottate servano a interrompere  la mattanza in atto.

Forse ti può interessare anche:

 

 

 

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Marco Vittoria