Quarta puntata di Pechino Express 2018 in Africa Terza puntata di Pechino Express 2018 Avventura in Africa Seconda puntata di Pechino Express 2018 Avventura in Africa Prima puntata di Pechino Express 2018 Avventura in Africa

Prima puntata di Pechino Express 2018 in Africa:sintesi

La Prima puntata di Pechino Express 2018 in Africa ha già eliminato una coppia di concorrenti.

La prima puntata di Pechino Express 2018 in Africa ha avuto inizio con un dilemma, in quale anno è nata Cicciolina (all’anagrafe Elena Anna Staller) ? Grazie alla combinazione 1951 i concorrenti hanno potuto aprire un lucchetto e quindi trovare le indicazioni per arrivare da Costantino dando così inizio alla competizione.

I primi ad aprire il lucchetto e quindi ad arrivare da Costantino sono i #Ridanciani i quali saranno i custodi della busta nera. Costantino illustra anche le novità del gioco e si forma la prima coppia simbiotica formata dai #Surfisti e dalle #Mannequin.

Claudio Colica abbandona già alla prima puntata di Pechino Express 2018 in Africa

Nel frattempo è arrivato il primo infortunio che costringe al ritiro Claudio Colica della coppia di fratelli che formano le #Coliche.

Questa prima puntata di Pechino Express 2018 in Africa parte dal Marocco e precisamente dalla medina di Tangeri. Arrivati a Chefchaouen i concorrenti devono dipingere alcune pareti di blu, colore tipico usato dagli ebrei per tinteggiare le proprie case. Tappa successiva è Fez, città famosa per le concerie. La gara prevede il trasporto di alcuni pellami ed all’interno della coppia dei #Poeti si accende una polemica.

Anche Mirko Frezza esce alla prima puntata di Pechino Express 2018 in Africa

Mirko Frezza nega il proprio aiuto a Tommy Kuti che è costretto a fare tutto da solo. Per ironia della sorte Mirko Frezza si infortuna durante il percorso ed è costretto al ritiro come Claudio Colica.

Così la prima puntata di Pechino Express 2018 in Africa vede una coppia di concorrenti uscire dal programma.

Nasce una nuova coppia nella prima puntata di Pechino Express 2018 in Africa

Le successive tappe raggiunte in sequenza dai concorrenti sono: Azrou, Ifrane ed Hebri. Ad Hebri Costantino forma una nuova coppia chiamata gli #Scoppiati, formata dai concorrenti superstiti delle #Coliche e dei #Poeti cioè Fabrizio Colica e Tommy Kuti.

E’ proprio la nuova coppia degli #Scoppiati a vincere la prova immunità.

Costantino annuncia la fine della coppia simbiotica tra #Surfisti e #Mannequin che ora possono gareggiare separatamente e quindi senza più aspettarsi. In questa occasione sono state le ragazze a lamentarsi per la scarsa competitività dei due uomini.

L’ordine di arrivo all’ultima tappa della prima puntata di Pechino Express 2018 in Africa

Con gli #Scoppiati immuni, l’ordine di arrivo in corrispondenza del traguardo finale a Midelt vede la seguente classifica:

  1. i #Mattutini,
  2. i #Ridanciani,
  3. poi i #PromessiSposi,
  4. le #Signoredellatv,
  5. le #Mannequin,
  6. infine i #Surfisti.

 

Le ultime tre coppie rischiano l’eliminazione dal gioco. I #Mattutini che possono salvare una coppia decidono di scegliere le #Signoredellatv.

La votazione tramite palette (altra novità di questa stagione) penalizza le #Mannequin. Infatti gli #Scoppiati, i #Ridanciani, i #PromessiSposi votano per fare fuori le #Mannequin, invece le #Signoredellatv votano per i #Surfisti.

La busta nera dice che non è una tappa eliminatoria! quindi tutti i concorrenti della prima puntata di Pechino Express 2018 in Africa andranno avanti nel gioco.

 

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano disperatamente lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".