Quentin Tarantino

C’era una volta… a Hollywood: successo al botteghino

intopic.it feedelissimo.com  
 

Il nuovo attesissimo film di Quentin Tarantino, C’era una volta… a Hollywood, ha incassato 3,7 milioni di euro in quattro giorni.

Una partenza col botto quella di C’era una volta… a Hollywood, l’attesissima pellicola di Quentin Tarantino con Brad Pitt, Leonardo DiCaprio, Margot Robbie e altri importanti volti del cinema hollywoodiano. Nella giornata del 21 settembre sarebbero stati oltre 1.140.000 gli euro incassati in tutto il mondo. Del resto il film aveva già fatto parlare di sé durante la prima presentazione al Festival di Cannes, dove la platea lo aveva accolto con una lunga ovazione.

C’era una volta… a Hollywood: Quentin Tarantino sbanca al box office

Un cast d’eccezione (DiCaprio, Pitt, Margot Robbie e Al Pacino, solo per citarne alcuni) e una storia che ha tutto il sapore dei film di una volta misto al fatto che al suo interno, in parallelo, riprende uno dei casi hollywoodiani più tristemente famosi di sempre: la morte di Sharon Tate, causata da Charles Manson e dalla sua famigerata family.

Fin dalle prime indiscrezioni trapelate a proposito del film, Tarantino ha fatto sapere che si tratterà di una delle sue ultime pellicole (attualmente sarebbe troppo impegnato nel suo ruolo di marito/neopapà). Al suo interno sono presenti numerosissime citazioni a quelle che sono state le stelle del cinema Hollywoodiano, una colonna sonora a dir poco importante e ovviamente un omaggio a Sergio Leone (il titolo).

3 Curiosità sul film

  • Nel film è contenuta l’ultima apparizione cinematografica di Luke Perry, l’amatissimo attore di Beverly Hills 90210 scomparso lo scorso 4 marzo.
  • Sia Brad Pitt che Leonardo DiCaprio hanno accettato compensi più bassi rispetto al loro standard pur di partecipare a un nuovo film di Tarantino. Sulla questione si è espresso lo stesso regista, che ha raccontato a Deadline: “Entrambi volevano salire a bordo, abbiamo tutti realizzato che si trattava di un’opportunità tremenda. E tutto è andato per il verso giusto. Comunque, mentre mi addentravo nel progetto, non riuscivo proprio a dare per scontato che avrei lavorato al mio film con le due star più grandi del mondo.”
  • Il film sarebbe dovuto uscire a 50 anni esatti dalla scomparsa di Sharon Tate, l’attrice moglie di Roman Polansky che fu assassinata incinta di 9 mesi da alcuni membri della Manson Family.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Alice Antonucci

Avatar