Stop definitivo al rugby

Stop definitivo al rugby, la stagione è chiusa

 

Stop definitivo al rugby, la stagione è chiusa. E’ una delle prime federazioni sportive che prende una simile decisione a causa del Coronavirus

Nessuna possibilità di ripresa: stop definitivo al rugby per questa stagione; è questo ciò che dunque ha deciso la Federazione italiana rugby per la stagione 2019/2020.

Sicuramente una decisione presa non certo a cuor leggero ma a quanto pare inevitabile per l’emergenza Codiv-19 che imperversa nel nostro paese.

Virus che ha bloccato lo sport in generale visti anche i rinvii al 2021 degli Europei di calcio e delle Olimpiadi di Tokyo.

L’annullamento della stagione avviene attraverso una nota della Fir:

Il Consiglio Federale della Fir si è riunito in video-conferenza giovedì 26 marzo per definire le azioni da adottare a fronte della pandemia da Covid-19 attualmente in atto, dopo aver temporaneamente sospeso sino al 3 aprile ogni forma di attività agonistica.

L’organo di governo del rugby italiano ha deliberato la sospensione definitiva della stagione 2019/2020.

La decisione del Consiglio determina la mancata assegnazione dei titoli di Campione d’Italia previsti dai regolamenti e, al tempo stesso, di tutti i processi di promozione e retrocessione.

La ripresa dell’attività domestica per la stagione 2020/21 sarà successivamente normata dal Consiglio e comunicata al movimento.

Una decisione dunque “che non ha precedenti nella storia del rugby italiano dal secondo dopoguerra ad oggi” ma che mira a rispondere a tre aspetti imprescindibili:

  • tutelare la salute e il futuro dei giocatori di rugby di ogni età e livello del nostro Paese, delle loro famiglie e delle loro comunità;
  • mostrare come il gioco di rugby sia pronto a rispondere eticamente alle condizioni complessive del paese;
  • consentire ai club di ogni livello di operare in regime di chiarezza rispetto alle attività previste nei prossimi mesi.

A seguito della decisione della Federazione rugbystica, c’è stato anche l’intervento del presidente del Coni Giovanni Malagò ai microfoni di Radio24:

Non sono contrario alla decisione della federazione, non condivido il timing. Non hanno voluto aspettare una data condivisa.

Sulla scia del rugby inoltre arriva anche la nota della Federazione italiana pallacanestro:

Nel contesto del dramma emergenziale che sta vivendo il nostro paese, il presidente Fip Giovanni Petrucci ha ritenuto di adottare il provvedimento che dichiara conclusa la stagione sportiva 2019/2020 per ogni attività (minibasket, giovanile, senior, femminile, maschile) organizzata dai Comitati Regionali Fip.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.