Falsi profili in facebook

Falsi profili in Facebook ed estorsioni: 3 arresti

Falsi profili in Facebook. Indaga La polizia di stato di Catania ha effettuato 3 arresti per estorsione. Due sono finiti in carcere, mentre una ai domiciliari. La vittima è un uomo, che avrebbe versato ingenti somme di denaro ad una donna conosciuta su Facebook. La predatrice si fingeva innamorata e bisognosa di denaro e nel frattempo prendeva in giro il malcapitato. Le indagini sono state avviate dalla polizia postale a seguito di una denuncia da parte dell’uomo frodato. Agli investigatori ha detto di avere conosciuto la donna solo l’anno prima, proprio sul grande social network. Lei si era finta avvenente e disponibile. I due avevano così iniziato una relazione a distanza. Leggi di più a proposito di Falsi profili in Facebook ed estorsioni: 3 arresti

 
RoboCop: armatura classica

RoboCop: armatura classica nel film di Blomkamp

RoboCop: armatura classica nel prossimo film. A confermarlo è il regista del film Neill Blomkamp. Il nuovo capitolo dedicato alla saga del cyborg si intitolerà RoboCop Returns. Nelle ore passate sono emersi alcuni dettagli in merito alla nuova pellicola. Infatti è stato proprio Neill Blomkamp a fornire qualche informazione attraverso la condivisione di un post su Twitter. Queste le sue parole scritte sul social network:

“Stiamo scrivendo la sceneggiatura. Sta venendo bene! Immaginate di vedere un seguito fatto da Verhoeven.”

Leggi di più a proposito di RoboCop: armatura classica nel film di Blomkamp

Sciopero dei social

Sciopero dei social 4-5 luglio, proposta di Larry Sanger

Sciopero dei social 4-5 luglio, la proposta è stata effettuata da Larry Sanger. Uno dei fondatori di Wikipedia ha proposto questo sciopero per ovviare ad uno dei problemi più grandi del mondo dei social. Dunque, per due giorni niente più post su Facebook e altri social network, né tanto meno condivisioni di post su Twitter. Questo per protestare contro coloro i quali controllano i dati degli utenti attraverso queste piattaforme.

A quanto pare la proposta di Larry Sanger sta prendendo piede sul mondo del web attraverso l’utilizzo di un nuovo hashtag, #SocialMediaStrike. Il co-fondatore di Wikipedia ha fornito la sua spiegazione sul motivo di questa sua proposta. Infatti, avrebbe affermato quanto segue:

“Il 4 e 5 luglio le persone con delle rimostranze da fare nei confronti dei social media faranno sciopero. Chiediamo che i colossi dei social ci restituiscano il controllo sui nostri dati, sulla privacy e sulle esperienze”.

Leggi di più a proposito di Sciopero dei social 4-5 luglio, proposta di Larry Sanger

Facebook niente spot che scoraggiano il voto

Facebook niente spot che scoraggiano il voto. In vista delle votazione previste negli Stati Uniti nel 2020, Facebook ha deciso di vietare tutti gli spot che scoraggiano il voto. Dunque il noto social network ha deciso di eliminare ogni tipo di spot di questo genere. Ad annunciare quanto detto, è stata proprio Sheryl Sandberg. Durante […]

Popmove il Social Mobility Network

Popmove il Social Mobility Network per noleggio auto

Popmove è il Social Mobility Network ideato per il noleggio delle auto. Il Popmove nasce con l’intento di fornire informazioni sul noleggio delle auto. Nello stesso tempo ognuno può mettere a disposizione la propria auto se non viene utilizzata. Dunque, tutti Popmove può essere utile in vari casi. Se si cerca un auto o se la si vuole mettere a disposizione degli altri, Popmove è il Social Network giusto. Il nuovo modello di mobilità circolare può essere consultato se si ha necessita di noleggiare l’auto per poche ora. Anche se, eventualmente, sarà possibile noleggiare un auto anche per periodi di tempo più lunghi.

Leggi di più a proposito di Popmove il Social Mobility Network per noleggio auto

divieto Whatsapp

Divieto WhatsApp ai minori di 16 anni

Il presidente di “Fondazione Carolina” va all’attacco dei principali social, rei di non provvedere al divieto Whatsapp a chi non ha ancora compiuto 16 anni.

I social network sono diventati parte della nostra vita. Questo vale non solo per gli adulti, ma soprattutto per i più piccoli. Da ciò derivano ulteriori rischi, non solo per l’impatto sociale ma in particolare anche per la sicurezza personale. È il caso dell’azione di bulli o pedofili. Come accaduto a Lodi, in cui un tale di 48 anni, faceva credere di essere una ragazzina; arrivando a compiere atti spregevoli su piccole tra i 10 e i 14 anni. Ciò è avvenuto con la creazione di questo profilo fake, che ha portato a continui abusi, per circa tre anni. Leggi di più a proposito di Divieto WhatsApp ai minori di 16 anni

Epic Games houseparty

Epic Games HouseParty: acquisita la piattaforma di videochat per giovani

Epic Games HouseParty: la software house acquista l’innovativa piattaforma per l’interazione video destinata ad un pubblico under 25. Il marchio produttore di applicazioni e software Epic Games, celebre per aver sviluppato uno dei videogiochi più amati dai gamer, ovvero Fortnite, ha inserito all’interno del suo ecosistema HouseParty, la piattaforma di video chat che sta spopolando tra […]