Twitter lavora ad un nuovo servizio in abbonamento

Twitter lavora ad un nuovo servizio in abbonamento

 

Secondo quanto trapelato nelle ultime ore, Twitter lavora ad un nuovo servizio in abbonamento per il futuro. A svelate questo nuovo progetto, è stato Aaron Edelheit.

Twitter lavora ad un nuovo servizio in abbonamento: i dettagli

Le ultime indiscrezioni rivelano che Twitter è a lavoro per realizzare un nuovo servizio in abbonamento che dovrebbe avere il nome in codice di Gryphon. Infatti, un nuovo elenco di lavori rivela che Twitter ha un nuovo team interno che sta “costruendo una piattaforma di abbonamento”. Twitter sta attualmente reclutando ingegneri per far parte di questo team. Gli ingegneri che verranno reclutati, avranno il compito di seguire, passo passo, i clienti nel nuovo servizio.

Le offerte di lavoro rilevano che le potenziali iscrizioni a Twitter sarebbero “una novità” per l’azienda. Ma non è chiaro come Twitter abbia intenzione di implementare un servizio di abbonamento. Il servizio di notizie e microblogging genera attualmente la stragrande maggioranza delle sue entrate attraverso la vendita di annunci e la licenza di dati. Dunque un servizio di abbonamento potrebbe potenzialmente fornire contenuti esclusivi in cambio di un canone mensile. Twitter ha precedentemente studiato l’offerta di abbonamenti come servizio a pagamento per utenti esperti.

Dunque, la società ha condotto un sondaggio alcuni anni fa per valutare se gli utenti di Twitter pagherebbero per nuove analisi, avvisi sulle ultime notizie o informazioni su ciò che i follower che hanno un account stanno twittando. Il servizio potrebbe anche prendere in considerazione un tipo di abbonamento in stile Twitch o Patreon, in cui è possibile abbonarsi a singoli account in qualche modo. La lista dice che la società sta semplicemente cercando un ingegnere Android per “lavorare su una manciata di team di ingegneri di back-end per costruire componenti che consentano la sperimentazione per offrire la migliore esperienza possibile a tutti i nostri utenti”.

Fonte foto: pixabay

Leggi anche Iliad per rete fissa: l’accordo con Open Fiber 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Emanuela Acri

Grafica pubblicitaria, ha svolto gli studi all'Accademia di Belle Arti di Catanzaro e quella di Lecce, concludendo il percorso con il massimo dei voti. Appassionata di film horror e serie TV, collabora con alcuni siti online nella realizzazione di articoli di diversi argomenti,