Vacca e Valente vogliono riaprire gli stadi al 20% della capienza

Vacca e Valente vogliono riaprire gli stadi al 20% della capienza

 
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me

ROMA – Vacca e Valente vogliono riaprire gli stadi al 20% della capienza. Ecco infatti che cosa dichiarano in una nota i parlamentari pentastellati della Commissione cultura e istruzione della Camera, Gianluca Vacca (foto), e Simone Valente, quest’ultimo referente Sport M5S:

“Giusto riaprire gli stadi a 1.000 persone, ma adesso dobbiamo fare un passo avanti e tracciare un percorso che ci porti al 20-25% della capienza in sicurezza, distanziati e con mascherina. Con questo obiettivo siamo a lavoro con il Governo. Si può studiare una soluzione di buon senso sentite le Leghe e la Regione. Gli stadi di oggi sono sicuri, suddivisi già in settori e con posti a sedere all’aperto. Se ci sono partite a rischio si valuterà il da farsi in maniera pragmatica”.

Vacca e Valente vogliono riaprire gli stadi al 20% della capienza

Intanto il ministro dello Sport Spadafora ha annunciato che è in arrivo un nuovo protocollo per la riapertura graduale degli stadi e degli impianti sportivi. Oltre all’uso obbligatorio della mascherina, sarebbe prevista l’assoluta assenza degli striscioni. Vacca e Valente sottolineano come “siano da condividere” le parole del vice ministro alla Sanità, Pierpaolo Sileri, che ha precisato come si possa aumentare il numero degli spettatori:

“In serie A, B e Serie C (Lega Pro) – aggiungono i due pentastellati – i posti sono tutti numerati e con biglietti nominali. Iniziamo studiando bene ogni situazione per riaprire a capienze maggiori guardando alle realtà esistenti e alla media spettatori”.

Please follow and like us:
Pin Share
 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *