Nell’aria il Covid19

Variante Omicron Covid, l’Oms: “Contagerà un europeo su due”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

ROMA – Variante Omicron Covid, per l’Oms “contagerà un europeo su due” nel giro di un paio di mesi. Si rende dunque necessario lavorare a nuovi vaccini perché quelli attualmente disponibili non sarebbero sufficienti ad arginare la nuova ondata del virus.

Per Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive all’ospedale San Martino di Genova, ospite di ‘Buongiorno Benessere’ su Rai1, “Chi ha visto prima di noi la variante Omicron” del Covid “crescere in maniera importante, come l’Inghilterra, oggi si trova ad avere il 98% della popolazione generale che è in qualche modo protetta dal virus. Perché o ha fatto la vaccinazione o è venuta in contatto col virus, e quindi si trova in qualche modo protetta almeno dalle forme più impegnative. Diciamo che gli inglesi hanno raggiunto l’immunità di gregge, quella superiore al 95%, alla quale speriamo di arrivare presto anche noi”.

Variante Omicron Covid, l’Oms: “Contagerà un europeo su due”

“La situazione” in Italia “è di un aumento impressionante dei contagi” Covid “soprattutto nelle ultime due settimane – ha continuato Bassetti – Era atteso, perché è un po’ quello che è avvenuto con la predominanza della variante Omicron anche in altri Paesi. Crescono molto i contagi, anche perché sono cresciuti forse troppo i tamponi eseguiti, fatti anche tante volte in maniera inappropriata. La pressione sugli ospedali sta crescendo, ma non in maniera esponenziale come cresce il numero di persone contagiate. Siamo comunque di fronte a una situazione molto impegnativa”.

Intanto si discute sulla possibilità di rendere settimanale il monitoraggio del ministero della Salute su nuovi positivi, ricoverati e vittime. Bassetti è favorevole: “Siamo rimasti gli unici a fare il bollettino quotidiano”.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24