Il rimpianto di Sebastian Vettel

Vettel e il “mistero” del trofeo vinto in Turchia. La conferenza stampa

 

Vettel e il “mistero” del trofeo vinto in Turchia. Si infittisce il caso del trofeo vinto dal pilota tedesco Vettel in Turchia. In conferenza stampa alla vigilia delle prove libere e qualifiche del prossimo Gp in Bahrain, Vettel ha affermato: “È stato bello tornare sul podio dopo tanto tempo, così come ritrovarsi con un trofeo tra le mani. Dove l’ho messo? L’ho portato con me a casa e l’ho messo sul tavolo della cucina, e… credo che sia ancora lì a meno che qualcuno non lo abbia tolto”. Il pilota ha poi aggiunto sul suo terzo posto conquistato nel Gran Premio di Turchia: “è passato un po’ di tempo dal podio numero 120 a quello ottenuto in Turchia. Ma è anche vero che non ricordo tutti i podi e non è male poterne valutare 120 per scegliere quelli migliori. Posso confermare che è stata una sensazione ‘dolce’, anche perché al posto dello champagne nelle bottiglie credo ci fosse della… Sprite, quindi ancora più dolce del solito”.

Vettel e il “mistero” del trofeo vinto in Turchia. Le dichiarazioni

Vettel a fine stagione lascerà la Ferrari. Per lui si aprono le porte di una nuova avventura con l’Aston Martin. Domenica correrà in Bahrain e sempre in conferenza stampa ha ammesso che sarà difficile salire sul podio in questa nuova occasione. Sull’argomento ha sottolineato: “Nnon credo di sbagliarmi nel dire che difficilmente qui sarà bagnato, visto che siamo nel deserto, e complessivamente penso che sarà più difficile poter tornare sul podio. Ma siamo qui per questo, non si sa mai, il primo obiettivo è fare una bella gara e conquistare più punti possibili”. 

Non resta che attendere la gara di domenica, il Gran Premio del Bahrain, per vedere come riuscirà a chiudere la prestazione Sebastian Vettel e da quale griglia di partenza prenderà il via.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Chiarella Serra