Acqua sulla Luna scoperta: la conferma dalla NASA

Acqua sulla Luna scoperta: la conferma dalla NASA

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Gli scienziati hanno raccolto alcune delle prove più convincenti dell’esistenza dell’ acqua sulla luna. Inoltre, potrebbe risultare relativamente accessibile. La scoperta ha implicazioni per le future missioni sulla Luna e per l’esplorazione spaziale più profonda. Senza un’atmosfera significativa che lo isolasse dai raggi del sole, si era ipotizzato che la superficie della luna fosse asciutta. O questo era quanto creduto fino agli anni ’90, quando le navicelle orbitanti trovarono tracce di ghiaccio in crateri grandi e inaccessibili vicino ai poli lunari.

Poi, nel 2009, gli spettrometri di imaging a bordo della sonda spaziale indiana Chandrayaan-1 hanno registrato firme coerenti con l’acqua nella luce che si riflette sulla superficie della luna. Anche così, limitazioni tecniche significavano che era impossibile sapere se si trattava davvero di molecole di H2O (acqua) o idrossile (costituite da un atomo di ossigeno e un atomo di idrogeno) nei minerali. Ora, Casey Honniball dell’ASA Goddard Space Flight Center della Nasa nel Maryland, negli Stati Uniti, e colleghi hanno rilevato una firma chimica che è inequivocabilmente H2O.

Hanno, infatti, misurato le lunghezze d’onda della luce solare che si riflette sulla superficie lunare. I dati sono stati raccolti dall’Osservatorio stratosferico per l’astronomia riflettente (Sofia), un Boeing 747 modificato che trasporta un telescopio riflettente di 2,7 metri. Hanno scoperto l’acqua ad alte latitudini verso il polo sud della luna in abbondanza.

L’esistenza dell’acqua ha implicazioni per le future missioni lunari. Questo perché potrebbe essere trattata e usata per bere. Inoltre, potrebbe essere separata in idrogeno e ossigeno per essere utilizzata come propellente per razzi.L’acqua è una merce molto costosa nello spazio“, ha detto Mahesh Anand, professore di scienza planetaria ed esplorazione presso la Open University di Milton Keynes.

Acqua sulla Luna: le difficoltà nella raccolta

Si pensava che la maggior parte dell’acqua ghiacciata fosse posta in crateri scuri. Questi ultimi, presentano pareti ripide dove la temperatura raramente supera i -230 °C. Chiaramente sarebbe una missione piuttosto pericolosa. “Se scopriamo che c’è molta acqua in queste aree non permanentemente ombreggiate, allora quella è un’area potenzialmente molto vasta ed è accessibile perché è alla luce del sole“, ha detto Ian Crawford, professore di scienze planetarie e astrobiologia a Birkbeck, Università di Londra.

Tuttavia, rimangono delle domande. La prima rappresenta proprio la forma in cui troviamo l’acqua sulla Luna. Una possibilità è che si dissolva all’interno del “vetro” lunare. Esso risulta creato quando i meteoriti colpiscono la superficie della luna. In alternativa, minuscoli cristalli di ghiaccio potrebbero essere distribuiti tra i granelli di suolo lunare. Quest’ultimo sarebbe molto più facile da estrarre.

Un’altra domanda è quanto in profondità si estende questa fonte d’acqua appena confermata. Se fosse limitato ai pochi micron o millimetri più in alto, il suo significato pratico sarebbe minimo. Chiaramente i ricercatori potrebbero chiedersi come è arrivata lì, ad esempio.

L’unico vero modo per scoprirlo è andare sulla luna e iniziare a perforare. La missione Artemis della Nasa prevede di inviare due astronauti sulla luna entro il 2024. Scienziati britannici stanno anche sviluppando un trapano robotico per prelevare campioni di suolo lunare a profondità di circa un metro, come parte di una missione russa prevista per il 2025.

Via

Fonte immagine copertina: Pixabay

Autore dell'articolo: Francesco Menna

Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com