Assegni Familiari 2020 requisiti reddito

Assegni Familiari 2020 requisiti reddito e q.ta pensione

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Requisiti Assegni Familiari 2020: nuovi limiti reddito familiare per carico, riduzione, cessazione Assegni Familiari e Quote di maggiorazione pensione


Dal 01 gennaio 2020 sono entrati in vigore i nuovi requisiti di reddito familiare ai fini della cessazione o riduzione della corresponsione: degli assegni familiari; nonché delle quote di maggiorazione di pensione; ed inoltre per l’accertamento del carico ai fini del diritto agli assegni stessi.


Novità Assegni familiari – Quote di maggiorazione di pensione

Rivalutate le tabelle dei limiti di reddito familiare per l’anno 2020 da applicare, ai fini della cessazione o riduzione:

  • della corresponsione degli assegni familiari;
  • ed anche delle quote di maggiorazione pensione.

Limiti di reddito mensili da considerare ai fini del riconoscimento del diritto agli assegni familiari per l’anno 2020

Le indicazioni fornite dall’INPS trovano applicazione nei confronti dei soggetti esclusi dalla normativa sull’assegno per il nucleo familiare, ossia:

  • nei confronti dei coltivatori diretti, coloni, mezzadri e dei piccoli coltivatori diretti (cui continua ad applicarsi la normativa sugli assegni familiari);
  • ed anche dei pensionati delle Gestioni speciali per i lavoratori autonomi (cui continua ad applicarsi la normativa delle quote di maggiorazione di pensione).

Nei loro confronti, la cessazione del diritto alla corresponsione dei trattamenti di famiglia, per effetto delle disposizioni in materia di reddito familiare, non comporta la cessazione di altri diritti e benefici dipendenti dalla vivenza a carico e/o ad essa connessi.

Gli importi delle prestazioni sono i seguenti:

  • 8,18€ mensili ai coltivatori diretti, coloni, mezzadri per i figli ed equiparati;
  • 10,21€ mensili ai pensionati delle gestioni speciali per i lavoratori autonomi ed anche ai piccoli coltivatori diretti per il coniuge e i figli ed equiparati;
  • 1,21€ mensili ai piccoli coltivatori diretti per i genitori ed equiparati.

Tabelle dei limiti di reddito familiare 2020 cessazione / riduzione Assegni Familiari – Quote di maggiorazione di pensione

I limiti di reddito familiare vengono rivalutati ogni anno, in relazione al tasso d’inflazione programmato, con arrotondamento ai centesimi di euro; quindi, secondo i dati acquisiti, la misura del tasso d’inflazione programmato per il 2019 è stata pari all’1,2%. Dunque le tabelle da in vigore dal 1° gennaio 2020, nei confronti dei soggetti esclusi dalla normativa relativa all’assegno per il nucleo familiare, sono:

Limiti redditi familiari 2020 tabella1 requisiti Assegni Familiari

Limiti redditi familiari 2020 tabella2 requisiti Assegni Familiari

Limiti redditi familiari 2020 tabella3 requisiti Assegni Familiari

Limiti redditi familiari 2020 tabella4 requisiti Assegni Familiari

 

Limiti di reddito mensili: riconoscimento del diritto agli assegni familiari per l’anno 2020

La perequazione automatica delle pensioni porta il trattamento minimo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti, dal 1° gennaio 2020 e per l’intero anno, a 557,99€ mensili. I limiti di reddito mensili da considerare ai fini dell’accertamento del carico (non autosufficienza economica) e quindi del riconoscimento del diritto agli assegni familiari risultano come di seguito fissati per tutto l’anno 2020:

  • 725,39 euro per il coniuge, per un genitore, per ciascun figlio od equiparato;
  • 1269,43 euro per due genitori ed equiparati.

 

Puoi leggere anche:

Tassi soglia 1 trimestre 2020: interessi usurari calano

Tassi terzo trimestre 2019 Cessione Quinto Pensioni

A giugno 2019 tassi di interesse sui prestiti al minimo

↪️ Altre  notizie di economia nella pagina dedicata del sito.

DI SANTE Paolo

 

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".